4.2 C
Milano
25. 01. 2022 17:45

Milano, la strategia anti “No Green Pass” funziona: nessun corteo in città

La strategia adottata dalla Questura ieri ha portato i suoi frutti. Tuttavia il numero di forze messe in campo è stato enorme. Sarà così ogni sabato milanese?

Più letti

La strategia anti “No Green pass” studiata dal questore Giuseppe Petronzi e dal prefetto Renato Saccone ha funzionato. Per la prima volta, dopo sedici difficili sabati, nessun corteo ha bloccato il centro di Milano.

Strategia anti “No Green pass”, non sono mancati momenti di tensione

Quello che abbiamo visto ieri è stato indubbiamente un sabato anomalo. Già dalle 16 gli agenti in assetto antisommossa hanno iniziato a bliandare l’area intorno a piazza Duomo e corso Vittorio Emanuele.

Gli oppositori alla certificazione verde hanno cercato di raggiungere il centro arrivando in piccoli gruppi da corso Sempione. Tuttavia, sono stati bloccati tempestivamente delle forze dell’ordine. L’assembramento più grande di No Green Pass, circa 200 persone, si è formato in via Dante, dove i manifestanti sono rimasti obbligatoriamente fermi e controllati a vista d’occhio dagli agenti.

Nonostante tutto non sono mancati momenti di tensione: la giornata si è conclusa con due denunce per resistenza a pubblico ufficiale, 30 persone identificate ed un agente della Digos con un dito fratturato. I tentativi di sfondamento sono stati sporadici, anche perchè la frammentazione dei gruppi, ha reso impossibile ai No Green pass agire come una forza unica. Insomma, ieri pomeriggio le grida “Corteo, corteo” sono rimaste inasscoltate.

Ora cosa succederà?

La strategia anti “No Green Pass” ha certamente funzionato in questo primo sabato. Il punto è però capire se gli oppositori alla certificazione verde troveranno nuovi modi per sfuggire alle limitazioni imposta dal Viminale. Inoltre, ieri mancava anche la frangia più attiva del corteo, ovvero gli anarchici, che erano impegnati in una manifestazione nel Varesotto.

«E comunque il corteo di Milano non è stato mai autorizzato dalla Questura tanto è vero che sono stato il primo a prendere il daspo a Milano e le manifestazioni sono sempre andate bene,oggi ripeto ci sono stati diversi fattori che hanno remato contro ma nulla di tragico,sabato prossimo andrà bene», è il guanto di sfida che corre già sulle chat di Telegram.

In breve

Milano, disagi in vista: sciopero nazionale dei mezzi contro il Green Pass

Ferrovieri e autisti dei mezzi pubblici incrociano nuovamente le braccia. Per il prossimo venerdì 3 dicembre è stato indetto...