botteghe
botteghe

La storia oltre le mode: zona per zona, una bottega cardine della città fra tradizione ed innovazione.

Municipio 1
Pettinaroli
Fondata nel 1881 da Francesco Pettinaroli, inizia l’attività come cartoleria con annesso laboratorio di tipografia e legatoria. Andare da Pettinaroli diventa subito un’abitudine per i milanesi, che ancora oggi ne riconoscono la qualità eccelsa dei prodotti: carte pregiate, lavorazioni eleganti e oggetti di cartotecnica.

In 135 anni di attività il negozio ha avuto diverse sedi. Nel 1883, due anni dopo la sua nascita, il negozio si sposta da Via San Raffaele in Via Santa Radegonda, dove resterà fino al 1959 per trasferirsi nella vicina sede di Piazza San Fedele angolo Via Marino. Qui resterà fino ad un paio di anni fa. Il 2017 segna un nuovo e rinnovato capitolo per Pettinaroli, che trova nuova casa in via Brera. Costante e priorità in tutti questi anni è sempre stata la ricerca, la produzione e la vendita di pregiati articoli esclusivamente Made in Italy e la valorizzazione della tradizione artigiana italiana.
Via Brera, 4
02.86.46.46.42

Municipio 2
Caffè Panzera
Tra i locali più noti di Milano, il caffè Panzera è stato aperto nello stesso anno dell’inaugurazione della vicina stazione centrale, nel 1931. Caffetteria, pasticceria, ristorante: gestito dalla stessa famiglia da sempre, ha come punto forte l’atmosfera e la qualità del servizio. È una bottega elegante, ancorata alle tradizioni, ma allo stesso tempo dinamica con lo sguardo rivolto al domani.

Il locale è stato rinnovato più volte, pur riuscendo a mantenere sempre inalterata l’impronta tipica degli anni ’30. Considerato meta obbligata per tutti i turisti, per i milanesi è un’istituzione: da qui sono passati personaggi illustri della politica, del giornalismo e dello sport. E ogni giorno al Caffè Panzera è possibile ritrovare la clientela affezionata che non rinuncia mai anche solo ad un caffè al volo.
Piazza Duca D’Aosta, 10
02.66.92.647

Municipio 3
Canevari
A differenza di altre storie di imprenditori commerciali che nel tempo si sono spostati attraverso la città, la vicenda della Valigeria Canevari coincide con la storia di un quartiere e della stessa casa che ha visto nascere l’impresa e rimanere il riferimento principale di un’attività. Difficile non conoscere questa bottega: il suo nome e le persone che in tanti anni hanno qui lavorato sono conosciuti da un gran numero di milanesi e non.

La cura del dettaglio, l’accuratezza, la simpatia e la professionalità hanno reso questa bottega un punto di riferimento per tutti coloro che necessitano di una valigia, una borsa od uno dei tanti accessori che qui è possibile trovare. Fondata nel 1925, oggi è la quarta generazione che porta avanti con orgoglio il lavoro creato dal nonno paterno. Una curiosità: all’interno del negozio sono conservati alcuni attrezzi storici, dell’inizio del ‘900. Da vedere.
Via Annibale Caretta, 2
02.29.40.58.88

Municipio 4
Trattoria Masuelli San Marco
Trattoria Masuelli San Marco, fondata nel 1921, da oltre 90 anni è gestita dalla famiglia Masuelli, che porta avanti un mix di tradizione culinaria milanese e piemontese, con uno sguardo alla cucina contemporanea. Qui si può sempre trovare un’atmosfera accogliente e il calore e la passione lo si ritrova anche nel menù, che oggi viene preparato da Pino e Tina e dal tocco innovativo di Max Masuelli.

Non mancano i grandi classici: cotoletta alla milanese (tassativamente con l’osso) il risotto allo zafferano, la polenta di mais ottofile macinato a pietra insieme al merluzzo, e la classica cassoeula. Il locale ha mantenuto uno stile classico con pezzi originali degli anni 30, come i due lampadari di Gio Ponti e degli anni Venti, come le sedie Thonet, gli arredi di legno laccato, il mobile bar.
Viale Umbria, 80
02.55.18.41.38

Municipio 5
Farmacia San Gottardo
Come da documentazione della Camera di Commercio, la Farmacia San Gottardo esiste dal 1835. Sorge originariamente alle spalle del Duomo per poi spostarsi nel 1886 dove la troviamo oggi. La conduzione è da sempre della famiglia Bianchini, che da oltre 130 anni serve pazienti milanesi e non. Il fascino del locale è dato dai tanti oggetti d’un tempo: bilance antiche, mortai in bronzo, boccette di preparati artigianali, libri di medicina: una farmacia che è da visitare, anche se non si ha bisogno specifico di cure.

La tradizione e la voglia oltre che il piacere di rimanere agganciati alle proprie origini non ha fatto dimenticare alla Farmacia San Gottardo di stare al passo non solo con la tecnologia ma anche con le nuove esigenze. Un connubio tra antico e moderno che ha contribuito nel 2012 all’assegnazione dell’Ambrogino d’Oro alla famiglia Bianchini.
Via Pavia, 1
02.58.10.07.28

Municipio 6
Sanguinetti francobolli
Nel 1906, i fratelli Amleto e Renato Sanguinetti sono stati i primi ad aprire a Milano un negozio di francobolli per collezione in via San Giovanni in Conca.

Come per molte botteghe storiche, la Seconda Guerra Mondiale, con i bombardamenti su Milano, lasciò grandi ferite: dopo la fine della guerra, morto Amleto, restò Renato che, aiutato dal giovanissimo Orlando, dovette ricominciare da zero in un negozio che durante le vicissitudini della guerra era stato letteralmente svuotato. Il duro lavoro ripaga e la bottega così rinata è giunta fino ai giorni nostri. Guidata dal nipote Oscar, prosegue la sua attività per la gioia dei tanti collezionisti.
Via Andrea Solari, 3
02.89.40.40.52

Municipio 7
Casalinghi Mambriani
L’attività viene fondata il 1° gennaio 1920 da Ettore Mambriani come negozio di casalinghi e lattoniere. Negli anni la gamma dei prodotti è stata ampliata, inserendo accessori per la casa, cesti di vimini e le marche più importanti di casalinghi per soddisfare una clientela più vasta. In novantacinque anni Mambriani riesce a costruire e mantenere una solida reputazione, diventando uno dei negozi più specializzati di Milano.

Allo stesso tempo il negozio conserva l’atmosfera della bottega, dove i clienti sanno di poter sempre trovare varietà di articoli per la casa e un rapporto personale e sincero. I proprietari, discendenti di quarta generazione dal fondatore, si impegnano quotidianamente per soddisfare le esigenze dei tanti clienti.
Via Belfiore, 14
02.48.00.78.51

Municipio 8
La Pobbia 
È uno dei più antichi ristoranti di Milano: già nel corso dell’Ottocento era una osteria con alloggio e stallazzo, l’ultima prima di entrare in città per coloro che arrivavano dal Sempione. Una posizione così strategica che nel 1906 diventò anche fermata e biglietteria della tramvia a vapore Milano-Gallarate.

Arrivati alla terza generazione della famiglia Arzaghi, la conduzione del ristorante rispecchia le tradizioni di quella Milano, anche sotto l’aspetto estetico: la struttura è quella originale con un ampio giardino e le ricette sono quelle della cultura milanese, a cui si aggiunge la parte innovativa, con piatti d’alta cucina classica e creativa. Il libro delle firme raccoglie i nomi più belli dello spettacolo, della scienza e della moda di un secolo e ogni giorno una nuova firma viene aggiunta.
Via Gallarate, 92
02.38.00.66.41

Municipio 9
Panificio Antonio Cella
Aperto nel 1925 dal signor Codazzi, il panificio fu ceduto diverse volte fino ad arrivare al 1964 quando entrò in possesso di Antonio Cella. All’inizio della sua avventura, il panificio era letteralmente in mezzo a cascine e corti: per diverso tempo, oltre a produrre il proprio pane, il panificio metteva a disposizione il forno ai contadini affinché potessero cuocere il proprio pane.

Così come ogni prima domenica di ottobre, festa di Niguarda, le famiglie della zona venivano qui per cuocere le torte che tutti preparavano per la grande festa. Con gli anni del boom economico e con l’arrivo del signor Antonio, il panificio prende la strada dell’innovazione introducendo nuove tipologie di pani ed in seguito aprendo un laboratorio di pasticceria per la produzione di torte, dolci e gli immancabili panettoni e colombe. Una tradizione familiare che parte da lontano, ma che continua sulla stessa strada delle genuinità, senza mancare di strizzare l’occhio alle nuove tecnologie.
Via Paulucci de Calboli, 3
02.64.25.552


www.mitomorrow.it

www.facebook.com/MiTomorrowOff/