17.3 C
Milano
27. 10. 2021 18:47

«Vivi ogni giorno come se fosse il primo»: il ricordo di Fraintesa vive attraverso il suo libro

Oggi esce in tutte le librerie il lavoro di Fraintesa, la giovane travelblogger morta prematuramente lo scorso aprile in seguito ad un cancro

Più letti

La celebre travelblogger Francesca Barbieri, meglio conosciuta come Fraintesa, ci ha lasciato lo scorso aprile a soli 38 anni. Nonostante la sua immensa forza di volontà e la voglia di non mollare, un cancro se l’è portata via troppo presto. Oggi esce ufficialmente il suo libro scritto col compagno Andrea Riscassi:  il titolo è “Vivi ogni giorno come se fosse il primo»

Per non dimenticare Fraintesa

Il compagno Andrea Riscassi aveva annunciato l’iniziativa con un commovente post su Instagram, nel quale dichiarava la creazione di un murales a Milano in ricordo della travelblogger.

«La vita prosegue, anche se manca un pezzo davvero importante – ha scritto -. Il libro è in dirittura di arrivo. Uscirà il 21 settembre in tutte le librerie, per Piemme. Sarà un colpo al cuore per tanti. Sia per chi ti ha voluto bene in vita, sia per chi ti ha conosciuta dopo il 2 aprile. Ma anche per quanti ti scopriranno leggendo “Vivi ogni giorno come se fosse il primo”. Il murale in zona Monumentale a Milano dovrebbe essere realizzato non molto dopo quella data (aspettiamo sempre l’ok della Sovrintendenza). Penso sarà anche quello un momento toccante per la tua community (cui sto cercando in qualche modo di fare compagnia, anche se non ne sono affatto all’altezza)».

fraintesa

Fraintesa, aveva mostrato la sua immensa forza di volontà senza mai perdere quel sorriso, sempre in primo piano nelle sue stories sparse per il mondo. Aveva voluto continuare viaggiare nonostante il male che l’aveva colta di sorpresa nel 2018: un piccolo nodulo al seno sottovalutato anche dai medici, ma poi rivelatosi un tumore maligno. Nel frattempo aveva iniziato a scrivere insieme al compagno Andrea Riscassi questo volume che proprio oggi esce nelle librerie.

Pochi mesi prima di morire era partita per l’ultimo viaggio intorno al mondo. Un viaggio speciale per raccogliare fondi da donare proprio alla lotta al cancro. Purtroppo però mentre si trovava in Sudamerica il male diventò difficile da gestire e la costrinse a tornare in Italia.

Nella mente di noi tutti restano le tante immagini regalate di posti magnifici che almeno per un’istante ci hanno fatto volare con la fantasia e dimenticare questo presente fatto di Covid e restrizioni.

In breve

Start up innovative, un quinto delle italiane è milanese

Start up, l'innovazione parla sempre di più milanese. E' questo il dato che ci suggeriscono le statistiche di ottobre...