22.1 C
Milano
22. 06. 2021 09:57

Boom di zanzare in Lombardia: sono aumentate del 27%

Le zanzare ci faranno compagnia più del solito quest'estate: in Lombardia si registra un aumento degli insetti del 27%

Più letti

Non c’è estate senza le fastidiose zanzare. Quest’anno poi sembrerebbe che la stagione sia cominciata con una presenza degli insetti “succhia sangue” più consistente del solito.

Zanzare in aumento. «Abbiamo registrato un picco già a metà maggio, dovuto alle temperature calde che agevolano la riproduzione di questi insetti – spiega Claudio Venturelli, entomologo presso l’Ausl della Romagna -. Ora, dopo una breve pausa dovuta al clima di fine giugno, c’è stato un nuovo aumento importante, soprattutto nelle zone umide. Difficile calcolare quante siano, se non contando le uova: in una città come Milano, ad esempio, si può arrivare in un periodo di picco come questo ad averne un paio di milioni».

Per tenere monitorata la situazione è stato realizzato anche un sito ad hoc: “Meteo Zanzare“. Il sistema sviluppato da Vape Foundation con la collaborazione dello stesso Venturelli e dell’Istituto di Biometrologia del Cnr di Firenze, informa i cittadini sulla presenza di zanzare con dati aggiornati ogni settimana per le diverse province e si basa su un modello matematico che incrocia l’andamento stagionale e climatico con le attività e il ciclo biologico delle diverse specie.

Secondo i dati raccolti l’aumento in Lombardia si attesterebbe al 27%.

Disinfestazione. Non saranno le disinfestazioni a proteggerci dall’incremento della zanzare. Le opere di sanificazione sono ormai iniziate da mesi, anche perché si temeva ad inizio pandemia che il coronavirus potesse essere correlato con gli insetti.

Ciò nonostante quest’anno nessuno sarà indenne alle punture di zanzara. Tuttavia basteranno alcune piccole accortezze per tenerle lontane da casa. «A differenza degli insetticidi – spiega ancora Signorelli -, che costano, hanno una scadenza nella loro efficacia e immettono nell’aria sostanze nocive, bastano piccole accortezze per impedire la nascita di focolai in aree domestiche. Evitiamo l’uso di contenitori che raccolgono acqua stagnante; svuotiamo e asciughiamo sottovasi, annaffiatoi e piscinette dei bambini. Senza dimenticare le zanzariere».

Un metodo alternativo agli spray anti-zanzare restano sempre gli oli essenziali come la lavanda, il limone, la citronella e il geranio.

In breve

A Milano un giardino in memoria di Nilde Iotti

Alla presenza dell’assessore alla Cultura Filippo Del Corno, del Presidente del Consiglio comunale Lamberto Bertolé e dell’assessora alla Cultura...