2.9 C
Milano
22. 01. 2021 01:51

Burioni contro “Le Iene”: «Mi hanno diffamato e accusato di essere un vigliacco»

È guerra tra il programma Mediaset e il virologo: i servizi incriminati finiscono sul tavolo della Procura di Milano

Più letti

Mudimbi, il meltin’pot della musica: «Qui grazie a questa voce»

«Ho capito che potevo farcela quando Radio Deejay ha passato una mia traccia nel programma Asganaway». Da via Massena...

Il Moro, la band del figlio di Iacchetti si presenta: «Dai balconi quella carica giusta»

Nuoteremo in mare - disponibile su tutte le piattaforme digitali – è il nuovo singolo della band milanese Il...

Bollettino regionale, diminuiscono i ricoverati in terapia intensiva: Milano, +248 contagi

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 2.234, di cui 119 “deboli”, con la percentuale tra tamponi eseguiti...

Il virologo Roberto Burioni aveva promesso una battaglia legale contro le Iene e così è stato. Al centro della diatriba tra il medico e il programma di Mediaset alcuni servizi andati in onda lo scorso giugno in cui Burioni veniva accusato di avere interessi personali nella diffusione di medicinali contenenti anticorpi monoclonali anti-Covid.

Denuncia. Le denunce portate avanti da Burioni hanno portato al sequestro dei servizi de “Le Iene” su richiesta della Procura di Milano.

«Non potete immaginare quanto questo mi abbia ferito – ha scritto il virologo sui propri profili social -, visto che io ho sempre fatto del mio meglio (anche in quei mesi terribili) per informare il pubblico nel modo più obiettivo e corretto. Sono stati momenti per me molto dolorosi, perché vivevo non solo l’infamia della diffamazione e la distruzione della mia credibilità personale, ma anche i danni che una disinformazione strumentale e gravissima avrebbe prodotto nell’opinione pubblica sui temi da me trattati momento in cui la credibilità della scienza era (ed è) fondamentale».

 

 

In breve

Milano, la rivolta dei centri estetici: «Abusivismo smisurato in zona rossa»

Tra i settori colpiti dall’istituzione della zona rossa in Lombardia ci sono i centri estetici, costretti nuovamente le serrande...

Potrebbe interessarti