26.3 C
Milano
24. 07. 2021 01:00

Vaccinati e mascherati: la Lombardia mette il turbo nella campagna vaccinale

Ad ogni vaccinato una mascherina come promemoria per ricordare che la battaglia contro il Covid non è ancora finita

Più letti

La Lombardia ha messo la quinta sui vaccini. I risultati sono concreti, come spiegato dall’assessore al Welfare della Regione, Letizia Moratti: un milione di lombardi immunizzati con entrambe le dosi di vaccino (per il 60% over 80), 2,5 milioni con un almeno una dose, con una media superiore a 100mila vaccinazioni al giorno. Secondo il consulente Guido Bertolaso, «se dovessero arrivare dall’Europa numeri più importanti di vaccini saremo pronti ad aumentare perché la nostra capacità di fuoco può superare le 140.000 somministrazioni al giorno».

La strategia. L’ex capo della Protezione Civile ha preferito dei veri e propri hub rispetto a tanti piccoli centri territoriali: «Abbiamo dovuto fare delle scelte di economicità organizzativa, scelte che potessero garantire di vaccinare 6/7.000 persone in un solo centro. I centri massivi ci consentono di concentrare il personale che deve vaccinare, di offrire ampi spazi anche per il parcheggio e garantire postazioni indispensabile come quelle per il Pronto soccorso».

Da oggi, intanto, i volontari della Protezione civile consegneranno a ciascun vaccinato una mascherina e un volantino che ricorda come la partita non sia finita. «La mascherina – ha concluso Bertolaso – è una sorta di promemoria. Solo così usciremo da questo maledetto problema».

Privati. Un aiuto importante arriva dal sistema dell’ospedalità privata, come sottolineato dall’Aiop, l’associazione italiana ospedalità privata: «Come già nel 2020, anche nel 2021 gli ospedali privati in Lombardia hanno fornito incondizionatamente il proprio supporto per curare i malati Covid, sia nell’ambito della degenza ordinaria, che della terapia intensiva. Attraverso l’impegno tra gli altri, di Fondazione Mondino, Gruppo San Donato, Habilita, Humanitas, Mantova Salus, «il sistema dell’ospedalità privata contribuisce in modo determinante – conclude – Un motivo di soddisfazione per i tanti lavoratori del comparto della sanità di diritto privato e per i vertici degli ospedali privati».

In breve

Milano: animali domestici seppelliti insieme ai padroni

È tutto vero, a Milano le ceneri di cani, gatti e animali domestici in generale, potranno essere tumulate nella...