12.7 C
Milano
16. 05. 2021 08:20

L’Aifa approva il vaccino anti-Covid made in Italy: al via la sperimentazione tra Milano e Monza

Una nuova speranza per la campagna vaccinale: ecco il nuovo siero prodotto interamente in Italia

Più letti

Il vaccino anti-Covid made in Italy  è finalmente realtà: l’Aifa ha dato il via libera alla sperimentazione del siero prodotto da Takis e Rottapharm Biotech, le due case farmaceutiche rispettivamente di Roma e Monza. Si apre così, anche uno spiraglio per il raggiungimento di un’autoproduzione nazionale che possa evitare le spiacevoli situazioni legate ai ritardi delle consegne che finora hanno caratterizzato la campagna di vaccinazione.

Il vaccino. Il funzionamento del siero è completamento diverso dai “fratelli” della Pfizer. Al posto di esser basato sull’mRna, il vaccino sfrutta un frammento di Dna che viene iniettato nel muscolo promuovendo la produzione di una porzione specifica della proteina Spike del virus.

«L’efficienza del processo è aumentata dalla tecnica dell’’elettroporazione, che favorisce il passaggio del Dna all’interno delle cellule in maniera semplice, rapida e senza effetti collaterali grazie a lievi e brevi stimoli elettrici – fanno sapere dalla causa farmaceutica -. I risultati preclinici hanno dimostrato la sicurezza del vaccino e la sua efficacia nell’indurre una potente risposta immunitaria sia anticorpale che cellulare contro il virus».

Tra Milano e Monza. Gli studi clinici per la fase I e II saranno svolti presso l’istituto nazionale tumori Ircss Pascale di Napoli, lo Spallanzani di Roma e il San Gerardo di Monza in collaborazione con l’Università di Milano Bicocca.

«Covid eVax è un vaccino che nasce in Italia – ha spiegato Lucio Rovati, direttore scientifico di Rottapharm Biotech -, si sta sviluppando in Italia con tecnologie tutte italiane, verrà sperimentato in Italia ed, in caso di successo degli studi clinici, sarà prodotto in Italia grazie ad un consorzio solido e altamente competente che sta già lavorando alla possibile fase di industrializzazione».

 

 

In breve

Brera a portata di click: un’app per scoprire la Pinacoteca (e non solo)

Far scoprire ai milanesi e agli appassionati di arte tutti i segreti, le curiosità e la storia della Pinacoteca...