26.3 C
Milano
30. 06. 2022 12:04

Covid, gli osservatori in apprensione: la zona gialla in Lombardia non è così lontana

La zona gialla in Lombardia è sempre più concreta. Se gli indicatori non cambieranno nelle prossime settimane il cambio di colore potrebbe trasformarsi in realtà

Più letti

Che sia responsabilità della nuova variante Omicron o meno non è dato saperlo. Fatto sta che i positivi Covid stanno aumentando velocemente in tutta Europa e si torna dopo mesi a parlare di zona gialla in Lombardia.

Zona gialla in Lombardia: le prospettive

Il mese di novembre è stato segnato da un aumento dei contagi esponenziale. Si parla di una media di crescita intorno al 30% rispetto al mese precedente. Se si analizza settimana per settimana poi, ci si può rendere conto come il tasso di positività sia balzato in avanti nelle due settimane centrali del mese dove si è addirittura registrato un incremento del 60%. Tradotto, si può affermare che se ad inizio novembre c’erano all’incirca 600 posititvi ogni 24 ore, oggi si sfiorano i 1.900 al giorno. Nulla a che vedere però con i numeri del novembre 2020 quando si passò da poche centinaia di positivi a circa 10mila al giorno.

Nonostante ciò il rischio di zona gialla in Lombardia è concreto. Secondo gli esperti e secondo il modello di simulazione della curva epidemiologica “Midi” potrebbe arrivare entro due settimane. In base all’ultimo decreto per il passaggio in zona gialla è necessario superare il tasso di occupazione del 15% nei reparti Covid ordinari e quello del 10% in terapia intensiva.

La situazione in Lombardia

Al momento i pazienti ricoverati nei reparti ordinari sono il 12%, ovvero 789 persone su 6.571 letti a disposizione. Il 15% si raggiungerà a quota 985 letti occupati. Se il trend non dovesse cambiare tale soglia potrebbe essere raggiunta in due settimane.

Più rassicurante invece la situazione nelle terapie intensive. Grazie alla copertura vaccinale i ricoveri in rianimazione stanno aumentando molto più lentamente. I posti occupati sono attualmente 91. La zona gialla in Lombardia scatterebbe al raggiungimento di quota 153. Durante tutto il mese di novembre i pazienti delle terapie intensive sono cresciuti lentamente. Preoccupa però il balzo dell’ultima settimana quando si è passati da quota 61 a 91.

 

 

spot_img

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...