26.2 C
Milano
25. 07. 2024 12:10

Nuovo stadio Inter, è ufficiale l’accordo per lo studio di fattibilità in esclusiva a Rozzano

Il club nerazzurro si sta davvero muovendo per spostarsi da San Siro

Più letti

Importante annuncio per quanto riguarda il nuovo stadio dell’Inter. Il club nerazzurro infatti si sta davvero muovendo per spostarsi da San Siro a Rozzano, comune dell’hinterland milanese dove ha ottenuto il diritto di esclusiva fino al 2024 per valutare la fattibilità di realizzare il progetto nell’area di proprietà di Bastogi e Brioschi.

Nuovo stadio Inter, la nota

«Bastogi S.p.A. e Brioschi Sviluppo Immobiliare S.p.A. comunicano che in data odierna Infrafin s.r.l. (società interamente posseduta da Camabo s.r.l., il cui capitale è detenuto da Bastogi per il 51% e da Brioschi per il restante 49%) ha concesso a F.C. Internazionale Milano S.p.A. un diritto di esclusiva fino al 30 aprile 2024, finalizzato a verificare la possibilità di realizzare uno stadio e alcune funzioni accessorie all’interno dell’area di proprietà di Infrafin in Comune di Rozzano», si legge in una nota.

Nuovo stadio Inter e nuovo stadio Milan

Non solo nuovo stadio Inter: intanto nelle scorse settimane è stato fatto un passo avanti davvero decisivo per il progetto riguardante il nuovo stadio Milan, con il club che ha acquisto la società SportLifeCity s.r.l. Quest’ultima, come risulta dalle visure camerali a disposizione, è stata acquistata l’8 giugno scorso ed è la società proprietaria dell’area interessata di San Francesco, a San Donato Milanese. Il Milan, di fatto, ha rilevato il 90% del veicolo giuridico usato da Cassinari per il progetto Sportcitylife, lasciando al precedente proprietario il 10% delle azioni.

Area del nuovo stadio Milan a San Donato MIlanese
Area del nuovo stadio Milan a San Donato MIlanese

Nuovo stadio Inter a Rozzano, Milan a San Donato

Con questa mossa la società rossonera mette a segno un colpo davvero decisivo, perché conferma ancora una volta la volontà del Milan di costruire il suo nuovo stadio proprio a San Donato milanese. Ora questa nuova situazione permetta di certo di poter accelerare i tempi di realizzazione perché così facendo non cambierà il soggetto giuridico che dovrà dialogare con il Comune di San Donato e quindi vengono meno una serie di lungaggini burocratiche. Da definire, in sostanza, sarà solo il contenuto del progetto e non l’interlocutore. 

In breve

Il Municipio 1 vince il FantaMunicipio 2024, il presidente Abdu: «Tuteliamo le identità dei singoli quartieri»

Il FantaMunicipio di Mi-Tomorrow di quest’anno ha visto trionfare il Municipio 1 guidato dal 2021 dal presidente Mattia Abdu...