9.9 C
Milano
22. 04. 2021 05:13

Milano, blitz all’Università Statale. Gli studenti: «Diseguaglianze sociali ed impoverimento culturale»

Gli studenti universitari rivendicano il loro diritto allo studio: le immagini

Più letti

Questa mattina i ragazzi del collettivo Kasciavit hanno effettuato un blitz presso l’università Statale. Hanno affisso diversi striscioni per denunciare lo stato in cui vertono le università italiane dall’inizio della pandemia. Sulla balconata dell’ingresso dell’ateneo campeggia la scritta: «Cos’è rimasto dell’Università?».

L’iniziativa. «Nonostante l’immagine dell’Università come istituzione indipendente – scrivono i ragazzi del collettivo sui propri profili social -, essa conta più di due milioni di iscritti attivi su tutto il territorio italiano ed è quindi un problema che riguarda tutti noi, che riguarda il nostro futuro.  La perpetuazione della didattica online ha escluso migliaia di studenti che per motivi tecnici  non hanno potuto seguire le lezioni, e si troveranno quindi ad essere fuoricorso per l’impossibilità di dare gli esami necessari. Inoltre, il 70% degli Universitari italiani è fuori sede, quindi accanto alla grande problematica di seguire le lezioni online, durante la pandemia, ha dovuto anche affrontare una crisi di natura economica. Non solo la chiusura delle università ha dimostrato ancora una volta che il modello di università libera e accessibile a tutti è solo di facciata, che le disuguaglianze esistono e che il successo dipende dalle possibilità economiche e dal contesto di partenza, ma anche che la didattica online rappresenta un tragico impoverimento culturale per il nostro paese».

In breve

Blitz del Collettivo Kasciavìt contro Radio 105: «Dallo Zoo discorsi sessisti»

  Blitz fuori dalla sede milanese di Radio 105 da parte del Collettivo Kasciavìt contro lo Zoo, i cui conduttori...