17.3 C
Milano
27. 10. 2021 18:51

Milano, già 90 classi in quarantena: la DAD torna a far compagnia alla scuola

I contagi tra i banchi di scuola aumentano in maniera esponenziale: le classi in quarantena registrano un +143% rispetto alla settimana scorsa

Più letti

La situazione contagi a scuola non è certamente rosea a Milano. A meno di due settimane dall’inizio della scuola le classi in quarantena sono già 90. A confermarlo il direttore dell’Ats Milano, Walter Bergamaschi, a Sky Tg 24.

Classi in quarantena: 143% di contagi in più

Il numero di positivi tra i banchi di scuola è aumentato del 143% rispetto alla settimana scorsa. Tuttavia il direttore Bergamaschi invita a guardare i dati senza allarmismi: «A tre giorni dalla ripresa eravamo a 36-37 classi – ha aggiunto -, quindi l’andamento è abbastanza lineare del numero di contagi. Per avere un’idea dell’ampiezza del fenomeno bisogna considerare che il denominatore è di circa 2.500 classi, quindi stiamo parlando dello 0,3%-0,4% del numero di classi, oggi in presenza».

Dai dati si evince anche quanto il vaccino sia efficace sugli studenti sopra i 12 anni. «Già osserviamo un numero minore di classi (in quarantena) di superiori rispetto alle altre scuole, nel confronto con lo scorso anno – ha sottolineato Bergamaschi -. Certamente vediamo invece in modo molto chiaro l’effetto del vaccino sul contagio nella popolazione generale».

Si chiede un cambio regole sulle quarantene

Sono in molti a chiedere che i protocolli di sicurezza a scuola vengano modificati alla luce delle vaccinazioni. Ad esempio si chiede di modificare la norma che reputa tutti i compagni del contagiato “contatti stretti” obbligandoli alla quarantena di dieci giorni se non vaccinati e di sette giorni se vaccinati.

Sul tema è intervenuta ieri anche l’assessora al Welfare, Letizia Moratti, ma purtroppo non si prospettano modifiche all’orizzonte: «La Regione l’ha chiesto al governo – ha dichiarato -, ma al momento la risposta è stata negativa e quindi restano i 7 giorni di quarantena per gli alunni vaccinati e i 10 per i non vaccinati».

Ancora proteste

classi in quarantena

Proprio sul tema questa mattina anche il comitato Priorità alla Scuola ha effettuato un presidio davanti al consiglio regionale chiedendo che vengano addottati al più presto nuovi protocolli meno rigidi. Il timore è che la DAD possa torna ad essere la quotidianità di molti studenti.

In breve

Start up innovative, un quinto delle italiane è milanese

Start up, l'innovazione parla sempre di più milanese. E' questo il dato che ci suggeriscono le statistiche di ottobre...