23.9 C
Milano
29. 06. 2022 11:37

Martina Beltrami, da Amici a Sanremo Giovani: «Amore, angoscia, pazzia»

Non riesce più a gestire l’adrenalina Martina Beltrami, che da Amici approda alla finale di Sanremo Giovani: «Vorrei trasmettere la mia sincerità»

Più letti

Una ballad pop nata «in maniera spontanea, che parla di un amore finito». È al settimo cielo Martina Beltrami, dai fasti di Amici a Sanremo Giovani dove si gioca l’accesso al Festival con Parlo di te. «Sono orgogliosa di essere arrivata fin qui», racconta a Mi-Tomorrow.

Da Amici a Sanremo Giovani: intervista a Martina Beltrami

Un bel percorso in salita…

«L’esperienza vissuta in quella scuola mi ha letteralmente formata a livello personale e professionale. Ricordo quando ero arrivata con la mia chitarrina, senza sapere esattamente come funzionasse il lavoro di un producer e di un’etichetta discografica».

E invece ora sei nella squadra di Fiero Dischi.

«È stato un altro inizio, nel vero senso della parola. Mi sento molto fortunata, perché sto crescendo insieme ad un team di persone che credono in me e soprattutto nel mio progetto».

Il brano che porti in gara è Parlo di te.

«L’ho scritto durante la quarantena. Racconto una storia d’amore che ho vissuto e che mi ha lasciato tante sensazioni, positive e negative. Ho cercato di raccoglierle e convogliarle nel modo migliore possibile in questa canzone».

E nel videoclip, particolarmente curato.

«Non ho voluto raccontare una storia, ma un concetto. Il singolo parla prettamente di amore, velato da un pizzico di angoscia e pazzia. Abbiamo voluto trasmettere diverse emozioni attraverso la gestualità, i colori e i giochi di luce presenti nel video».

Cosa ti aspetti dalla finale?

«Me la sto facendo sotto (ride, ndr). Sono piena di adrenalina, ma non so cosa aspettarmi. Vorrei solo arrivare su quel palco come ho sempre fatto, con tutta la sincerità che mi appartiene».

Qual è il tuo ricordo più speciale legato a Sanremo?

«Ho sempre guardato il Festival con la mia famiglia, perciò tutti i ricordi più belli sono legati a quei momenti vissuti in compagnia. Ricordo anche un’esibizione meravigliosa di Levante sulle note di Tikibombom (a Sanremo 2020, ndr). Mi aveva tenuto incollata allo schermo».

Un sogno nel cassetto?

«Vorrei che la mia musica arrivasse a più persone possibili, suonare dal vivo e avere un contatto con il mio pubblico. Un sogno nascosto sul fondo del cassetto, invece, è un duetto con Adele. La amo».

spot_img

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...