20.2 C
Milano
19. 05. 2022 07:51

“Se non ci pensa Dio ci penso io”, il sarcasmo di Gene Gnocchi

Il comico accompagnato da Diego Cassani alla chitarra

Più letti

“Se non ci pensa Dio ci penso io”, due serate al Parenti

Ritorno in sala per Gene Gnocchi che porta al Teatro Franco Parenti uno spettacolo ricco dove la sua stralunata comicità si mescola con riflessioni a volte sarcastiche e a volte amare. La storia si svolge in un vecchio ufficio, dimenticato da decenni, dove l’attore emiliano si trova a lavorare direttamente per conto di Dio. Gli ordini del superiore arrivano attraverso una radio datata. L’impiegato del Signore, però, nel corso degli anni ha iniziato a veder nascere dentro di sé diversi dubbi su certe scelte del suo capo.

Attorno a questi sospetti si sviluppano i monologhi di Gene Gnocchi che, tra un faldone e l’altro, deve risolvere problemi e domande senza risposte. Uno spettacolo in cui Gene Gnocchi si misura con il divertimento, la satira, l’iperbole e l’amarezza. Alla chitarra Diego Cassani, da molti anni compagno d’avventura di Gnocchi, a lui il compito di sottolineare le riflessioni del protagonista con ritmi che vanno dal teatro contemporaneo alla musica popolare.

Stasera e giovedì alle 20.30
Domani e venerdì alle 19.15
Teatro Franco Parenti
Via Pier Lombardo 14, Milano
Biglietti: da 18 euro su teatrofrancoparenti.it

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...