23.1 C
Milano
21. 07. 2024 05:41

Case di lusso a Milano, le uniche che vengono vendute più di prima alla faccia di chi deve lasciare la città

In un periodo di crisi immobiliare (e non solo), c'è il paradosso delle case di lusso a Milano.

Più letti

In un periodo di crisi immobiliare (e non solo), c’è il paradosso delle case di lusso a Milano che vengono venduti più di prima, alla faccia di chi deve lasciare la città perchè non può più permettersi un mutuo o un affitto all’ombra della Madonnina. In questo senso, parla chiaro infatti il report relativo al secondo semestre 2022 di Engel & Völkers, azienda che tratta solo super-case.

Case di lusso a Milano, i dati

Può sembrare strano ma in effetti non lo è, visto che a Milano i poveri non mancano ma neanche i ricchi: nel 2022 il volume di compravendite sul mercato residenziale milanese ha registrato un incremento su base annua del 6,2%, contro il 3,1% di Roma e il 4,7% dell’Italia nel complesso. Il mondo alla rovescia delle case di lusso a Milano continua a girare veloce…

grattacieli
bosco verticale

 

Case di lusso a Milano, dichiarazioni

«Le forti criticità economiche, derivanti dall’aumento dei costi delle materie prime e dalla conseguente inflazione, hanno impattato solo in parte sul segmento di pregio del capoluogo lombardo, per la parte di compravendite dipendenti dall’erogazione di mutui, a causa dell’incremento dei tassi di interesse – ha commentato Roberto Magaglio, licence partner -. Nonostante il perdurare dell’incertezza economica, il mercato residenziale di pregio a Milano rimane caratterizzato da una forte domanda. Questo ci consente di rimanere moderatamente positivi sulle compravendite del primo semestre 2023, pur aspettandoci una lieve riduzione del numero di compravendite, a causa della scarsità dell’offerta».

Case di lusso a Milano, il caso Selvaggia Lucarelli

Comprare casa a Milano è diventato praticamente impossibile per una persona “normale”. Da anni il problema è noto, con affitti e mutui che hanno raggiunto cifre astronomiche. A parte il caso dell’ormai famosa bidella napoletana, molti hanno smesso di fare salti mortali per arrivare a fine mese pur di vivere nel capoluogo lombardo. Tra questi, da oggi c’è anche Selvaggia Lucarelli, non esattamente una senzatetto, che in un lungo post su Facebook si è sfogata.

«Vivo Milano da quattordici anni, sono in affitto e non comprerò casa a Milano. É una conclusione amara, sulla scia di un disamoramento graduale e malinconico, di quelli da matrimonio sfibrato, in cui vuoi ancora bene a qualcuno, ma non lo ami più. Ecco, io voglio bene a Milano, ma l’incanto è finito. Non so bene quale sia stato il punto di rottura, forse il giorno in cui mi sono ritrovata con un genitore anziano costretto a trasferirsi qui e ho fatto i conti con quello che significa iniziare una vita in questa città partendo da zero».

In breve

Il Municipio 1 vince il FantaMunicipio 2024, il presidente Abdu: «Tuteliamo le identità dei singoli quartieri»

Il FantaMunicipio di Mi-Tomorrow di quest’anno ha visto trionfare il Municipio 1 guidato dal 2021 dal presidente Mattia Abdu...