28.5 C
Milano
23. 06. 2021 14:45

Milano si colora di murales. E i monumenti? Facciamo un attimo chiarezza

I murales sono diventati lo strumento per riqualificare i quartieri, ma attenzione al rischio assuefazione

Più letti

Nell’ultimo decennio in quasi tutte le città al mondo ha preso grande piede una nuova forma di arte urbana. Lati di palazzi diventano enormi “tele” per murales, spesso con un significato politico-sociale.

Murales sinonimo di monumento?

Sono vere e proprie opere d’arte, in molti casi, che trasmettono un messaggio, tramandano memoria, abbelliscono quartieri magari non centrali, regalando respiro e bellezza. Ora però bisogna stare attenti all’inflazione, a sapere distinguere e a non esagerare, perché se tutto diventa murales si rischia di perderne quel significato originale e particolare, portandoci a una sorta di assuefazione che non ci fa più a quel punto alzare gli occhi, un qualcosa di modaiolo e di normale, cosa piuttosto lontana dall’arte.

Altro tema è quello dei monumenti. Una questione un po’ dimenticata. A Milano, lo si è detto più volte, mancano totalmente monumenti, statue, dedicate alle donne. Come se non ci fossero nella nostra storia donne milanesi (e non solo) che hanno fatto grande la nostra città o migliorato in generale il mondo.

A questo proposito, l’idea di dedicare il tram 1 a Carla Fracci è stata bellissima. Un gesto carico di significati, lei figlia di un tranviere che suonava tre volte ogni volta che passava sotto la Scala per far sentire la vicinanza del papà alla figlia. Allora perché non rendere permanente questa dedica? Si può fare del tram 1 un monumento ambulante, itinerante.

Un tram che si muove per Milano, a passo di danza, e che davanti alla Scala suona tre volte, ogni volta. D’altra parte cosa di meglio da dedicare a una ballerina, essenza stessa del movimento, dell’eleganza non statica ma sempre volteggiante. Per di più figlia di un tranviere milanese.

In breve

A Milano una via dedicata all’inventore dell’Amuchina

Domani, giovedì 24 giugno, nel quartiere Ortica di Milano verrà intitolata una via ad Oronzio De Nora, ingegnere industriale...