12.8 C
Milano
24. 10. 2020 07:30

Aperti all’aperto: sei location in cui a cena sembra già un po’ come essere in vacanza

Mangiare all’aperto è sempre stato un classico della bella stagione. A maggior ragione in quest’estate post-lockdown, in cui il distanziamento sociale è la regola, la ricerca di dehors, terrazze e giardini è diventato un imperativo

Più letti

Bollettino regionale, nuovo record di contagi in Lombardia: Milano, +1.126

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 4.916, di cui 305 “deboli”, con la percentuale tra tamponi eseguiti (36.963 oggi)...

Fontana: «Oggi più di 5.000 casi in Lombardia»

Un nuovo record negativo per la Lombardia. Il presidente Fontana ha dato durante una conferenza stampa a Palazzo Lombardia...

Milano, tra coprifuoco ed errori non detti

E’ scattato il coprifuoco in Lombardia, dalle 23 alle 5. Una misura restrittiva chiesta all’unanimità da sindaci e amministratori...

Anche a Milano, dove nelle estati passate le prenotazioni nei locali con l’aria condizionata a palla rivaleggiavano con quelle degli spazi all’aperto e nonostante le zanzare che imperversano, la cena en plein air è diventata un must irrinunciabile.

Sempre aperti e all’aperto

Ai nuovi dehors, autorizzati proprio in virtù dell’emergenza, che hanno permesso a molti locali di appropriarsi di spazi all’aperto impensati fino a qualche mese fa, si affiancano terrazze romantiche, aree verdi attrezzate dai ristoratori dove poter consumare cestini da picnic riempiti dagli stessi di ogni ghiottoneria, corti interne e giardini profumati.

Location. Ci sono location all’aperto per tutti i gusti, per ogni occasione e per tutte le tasche. Per gli amanti delle verdure dell’orto l’indirizzo giusto è sul Naviglio Pavese. Lì dove la città comincia a diradarsi c’è Erba Brusca (Alzaia Naviglio Pavese 286, Tel. 02.87.38.07.11), dove nei tavoli apparecchiati all’aperto con vista sul suo “orto brusco” la chef Alice Delcourt propone i suoi menu (34,39 e 45 euro e sunday roast a 38) che comprendono piatti preparati con le verdure autoprodotte con tecniche di agricoltura naturale.

Picnic. Peck Citylife (piazza Tre Torri, prenotazione 02.36.64.26.60) ha inaugurato la formula picnic brunch da consumare nel parco disponibile dalle 12 alle 16 del weekend o in versione aperitivo a 20 euro dal martedì alla domenica dalle 18 alle 21. Le proposte, consegnate nel classico cestino di vimini da restituire alla fine, comprendono piatti freschi tra cui caesar salad, storione alla catalana, mondeghili, panino con il roast beef Peck e dolce a scelta tra crostata ai lamponi o albicocca, plumcake o macedonia di frutta.

Le terrazze. Per pranzo e cena si può salire in alto fino alla Terrazza Palestro (piazza Palestro 2, Tel. 02.760.2.83.16) al 4° piano del Centro Svizzero di Milano, al Ceresio 7 (via Ceresio 7, Tel. 02.31.03.92.21).

Chef. Per gustare i piatti dello chef Elio Sironi o all’Osteria con Vista della Terrazza Triennale (Viale Alemagna 6, Tel. 02.36.64.43.40) con il nuovo menu studiato dell’executive chef Stefano Cerveni ed eseguito dal resident chef Salvatore Demuro. Al Killer (viale Umbria 120, Tel. 02.36.50.96.26), il locale dell’ex Masterchef Andrea Marconetti che ha preso il posto del Plastic, è il cortile a fare da padrone e i piatti sono tutti da scoprire.

La selezione per le migliori cene nei ristoranti che non vanno in vacanza

Tavolo da Convivio

Un grande tavolo per 30 persone, che può essere trasformato in cinque tavoli da 6 persone, apparecchiato nel giardino di via de Castillia per pranzare all’aperto, mantenendo il distanziamento sociale, con la propria famiglia o con i propri amici tutte le sere e, nel weekend, anche a pranzo. Si chiama Tavolo Convivio ed è l’iniziativa del Ratanà che la manterrà fino a ottobre. Oltre al tavolo è conviviale anche il menu fisso a 50 euro a persona compreso vino, acqua e caffè.

Ratanà
Via de Castillia 28
Tel. 02.87.12.88.55 

Tavolo Convivio - Ratanà
Tavolo Convivio – Ratanà

Cultura da mare

Nell’ambiente easy di una cascina riadattata a centro di produzione artistica, al Mare Culturale Urbano si può cenare nel cortile all’aperto ascoltando la musica. La scelta è tra il Ristorante di Mare (aperto anche a pranzo nei weekend) e la pizzeria aperta tutte le sere da martedì a domenica. I piatti del ristorante sono quelli genuini della tradizione mediterranea dalla panzanella estiva al couscous di pesce spada fino ai piatti freddi tipici estivi.

Mare Culturale Urbano
Via Giuseppe Gabetti 15
Tel. 331.81.34.754

Mare Culturale Urbano
Mare Culturale Urbano

Materie prime di nicchia

Sono 14 i coperti del dehors del Røst, nuovo locale di via Melzo regno della cuoca Lucia Gaspari interprete di una cucina della tradizione che varia anche quotidianamente in base alla disponibilità delle materie prime scelte da produttori di nicchia. La novità è la scomparsa della divisione in categorie delle portate che sono riassunte in 8/9 portate principali e 2 dessert. Dalle 18,30 si può fare anche aperitivo accompagnato da alcune delle proposte di Røst tra cui baccalà mantecato e mondeghili.

Røst
Via Melzo 3
Tel. 344.05.38.044

Røst
Røst

Brace e pinsa 

Nel campus sorto nei grandi spazi dell’ex forgiatura di Milano, in zona Certosa, ha trovato accoglienza Forgiatura Bistro, locale dedicato alla carne alla brace e alla pinsa, rigorosamente a lunga lievitazione, che si possono gustare nel giardino illuminato in maniera suggestiva. La carne in carta è cotta a temperature che raggiungono i 400° nel forno alimentato a brace viva che preserva la tenerezza della carne.  In carta si va dalla T-Bone di manzetta prussiana al secreto di maiale iberico.

La Forgiatura Bistro
Via Varesina 162
Tel. 02.84.24.52.37

La Forgiatura Bistro - credits Mauro Montana
La Forgiatura Bistro – credits Mauro Montana

Su piazza San Marco

I tavoli distanziati così come vogliono le regole post lockdown fanno acquisire, se possibile, un fascino maggiore alla terrazza del Clotilde Brera. Affacciata su piazza San Marco il locale è l’ideale per una cena intima e romantica. La carta affidata alla cucina di Domenico della Salandra è costruita intorno ai suoi cavalli di battaglia, il risotto milanese, la cotoletta e il tonno in crosta. La novità è la possibilità da parte del cliente di scegliere l’ingrediente del giorno e farlo preparare secondo i suoi gusti.

Clotilde Brera
Piazza San Marco 6
Tel. 02.38.31.64.53

Clotilde Brera
Clotilde Brera

Pizza al padellino

La ristorazione di Eataly si sposta all’aperto per proporre Pizza&Drinks in un contesto urbano. Ad animare Eataly all’aperto ci saranno una serie di cene affidate a chef ospiti e un piatto “Speciale” fuori menu in continuo cambiamento per far conoscere e valorizzare i migliori prodotti freschi dei banchi Pescheria e Macelleria. Un’altra novità è la pizza al padellino, una versione alta e croccante della pizza già proposta in nove diverse varianti.

Eataly Smeraldo
Piazza Venticinque Aprile 10
Tel. 02.49.49.73.01

Eataly Smeraldo all'aperto
Eataly Smeraldo all’aperto

In breve

Verso il Giro a Milano: intervista esclusiva al campione Giacomo Nizzolo

Milano gli ha dato i natali, la Brianza lo ha fatto diventare un ciclista. E non uno qualsiasi. Un...

Fontana: «Oggi più di 5.000 casi in Lombardia»

Un nuovo record negativo per la Lombardia. Il presidente Fontana ha dato durante una conferenza stampa a Palazzo Lombardia un'anticipazione dei dati del bollettino...

Milano, tra coprifuoco ed errori non detti

E’ scattato il coprifuoco in Lombardia, dalle 23 alle 5. Una misura restrittiva chiesta all’unanimità da sindaci e amministratori regionali, accompagnata da ulteriori restrizioni...

Milano, Pronto Soccorso al collasso: la situazione

La pressione sugli ospedali aumentata sempre più. In particolare si è fatta criticare la situazione all'interno dei Pronto Soccorso. Le sale d'attesa, non riescono...

Ospedale in Fiera, arrivano i primi pazienti Covid

L'ospedale in Fiera è pronta ad accogliere nuovamente pazienti Covid. I primi 6 arriveranno già questo pomeriggio. Ad annunciarlo Guido Bertolaso, consulente per l'emergenza...

Potrebbe interessarti