29.6 C
Milano
25. 06. 2022 16:08

Violenza sulle donne, il monologo di Elodie: “Noi siamo libere di dire no”

Più letti

Si torna ancora a parlare di violenza sulle donne e ora scende in campo la cantante Elodie, che ha aperto la stagione de Le Iene con un monologo molto chiaro: «Donne, noi siamo libere di dire no».

Violenza sulle donne, Elodie difende il genere femminile

Il richiamo a quanto accaduto a Dayane Mello è palese. Quest’ultima, modella brasiliana che ha partecipato al Grande Fratello Vip italiano e ora è concorrente de “La Fazenda” nel suo paese, ha annunciato di essere rimasta vittima di una sospetta violenza sessuale proprio all’interno del reality show per mano del cantante Nego Do Borel, alla fine cacciato dal programma. quanto accaduto, però, in Brasile non ha avuto grande eco mediatica in quanto la stessa Dayane Mello non ricorda nulla, visto che era sotto effetto di alcolici: «Non devo e non posso spiegare niente a nessuno. Noi non dobbiamo mai sentirci in colpa. Noi non dobbiamo proteggere gli uomini perché gli uomini non sono i nostri figli e quando sbagliano è giusto che paghino» lo sfogo di Elodie Di Patrizi al suo debutto al fianco del conduttore de Le Iene, Nicola Savino. 

Il monologo che fa riflettere

Elodie ha voluto esprimere il suo pensiero in modo chiaro e conciso e, tornando a parlare della questione Dayane Mello, ha aggiunto: «Mi fa incazzare vedere una ragazza che non può dire no o che si vergogna a farlo come se fosse troppo tardi per tornare indietro. Io sono libera di cambiare idea fino all’ultimo e dire “Non mi va più” oppure “Ho sonno, sono stanca. Levati di torno”. O di darti un calcio nei coglioni piuttosto che stare in silenzio». 

Il ricordo di quando era giovane

Prosegue Elodie: «Quando facevo la cubista, il mio corpo era il colore e l’immagine del locale. Onestamente, io mi divertivo tantissimo. Ma bastava un solo gesto o un solo sguardo per farmi sentire sbagliata. Sono passati tanti anni e non è che sia cambiato molto. Mi dicono “Elodie ma tu fai i balletti mezza nuda”. E allora? I corpi sono belli, ma fra ammirare un corpo e possederlo in mezzo c’è il consenso e il desiderio, che è fondamentale. Voi vi siete mai chiesti cosa desidera una donna?». 

La violenza sulle donne, tema purtroppo sempre attuale

E quello della violenza sulle donne è un tema ancora purtroppo molto attuale: «E’ capitato a tutte di sentirsi dire “Vabbè non devi per forza raccontare tutto al tuo uomo”. Perché? Cosa devo nascondere? Da cosa lo devo proteggere? Di cosa ha paura? Del mio passato? Delle mie esperienze che sono le stesse sue? Di conoscermi davvero? Molti uomini hanno questa paura e vogliono dominarci, controllarci e difenderci come se fossimo una loro proprietà. Io non voglio essere difesa, voglio essere compresa. Non voglio essere giudicata, voglio essere ascoltata. Perché quello che sono vale. Ci ho messo tanti anni ad essere quella che sono e sono orgogliosa di me. Quando decidi di dare tutto a un’altra persona è proprio il momento in cui ti annulli, ti annienti e perdi la bellezza di dedicare il tuo tempo a te stessa e alla tua vita. Non facciamolo, non dobbiamo sparire mai».

spot_img

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...