25.6 C
Milano
23. 07. 2024 11:21

Chiude Buscemi dischi: addio allo storico negozio di musica

Si abbassa la serranda, per sempre, sull’insegna di corso Magenta

Più letti

La musica non vende più e dal 18 marzo 2023, dopo oltre sessant’anni di onorato servizio chiude per sempre Buscemi dischi, negozio storico sito in corso Magenta a Milano. 

Sabato 18 marzo 2023, addio a Buscemi dischi

Non c’entrano il Covid, le restrizioni, i rincari dell’energia e delle materie prime. La scelta di Mario Buscemi, titolare di Buscemi dischi, va oltre tutto questo. E si può riassumere in un’unica frase: la musica non vende più. Certo l’impennata dei prezzi delle bollette causata anche dalla guerra tra Russia e Ucraina ci varà messo del suo, ma la scelta di Mario Buscemi, che l’ha portato alla decisione di chiudere per sempre il negozio di musica che porta il suo nome, è forte.

Buscemi dischi chiude
Buscemi dischi chiude

Chiude per sempre Buscemi dischi, la musica non vende più

Il mercato è crollato, i dischi non si vendono più, il digitale ha messo in ginocchio anche questo comparto dell’economia. E la cruda realtà è che anche negozi storici come Buscemi dischi, operativi da oltre sessant’anni, sono costretti ad abbassare la saracinesca. Perché la  gente preferisce scaricare e acquistare da casa, non va più di persona nei negozi. E nemmeno da Buscemi, che fino ad oggi vi aspetta in un seminterrato con ingresso da via Terraggio. Era la fine degli anni Sessanta quando i fratelli Mario e Pietro Buscemi decidono di separarsi: il primo acquista una rivendita di elettrodomestici di famiglia in corso Magenta 31 e lo trasforma in un negozio di dischi, vero punto di riferimento per tutti i fan di rock, blues e jazz. 

Dischi, cd, lp
Dischi, cd, lp

Buscemi dischi, oggi l’addio ufficiale 

Buscemi ha vissuto tutte le epopee: da quella dei Long playing (meglio noti come Lp) fino ai Compact disc (Cd), per arrivare fino a Napster, Mp3 e file in condivisione. Oggi a farla da padrone è lo streaming on demand, che ha colpito anche Buscemi dischi, aperto ufficialmente nel 1967 e che, dopo 55 anni di onorato servizio, alza bandiera bianca: «Buscemi dischi chiude – si legge sulla home page del sito internet – resteremo aperti fino al 18 marzo 2023. È già iniziata la vendita al 30% di sconto su tutto (tranne le ultime novità). Per ogni altra informazione scriveteci a: eibus@tin.it. Ringraziamo tutti i nostri clienti…..anche per l’affetto».

In breve

Il Municipio 1 vince il FantaMunicipio 2024, il presidente Abdu: «Tuteliamo le identità dei singoli quartieri»

Il FantaMunicipio di Mi-Tomorrow di quest’anno ha visto trionfare il Municipio 1 guidato dal 2021 dal presidente Mattia Abdu...