11.9 C
Milano
10. 04. 2021 20:20

Più frutta a QT8: parte il progetto del “Frutteto del Gallaratese”

Più letti

Bollettino regionale Covid: tasso di positività al 5,6%, intensive -4, ricoveri -193, decessi +81

I positivi al Covid-19 riscontrati nelle ultime 24 ore in Lombardia sono 2.974 con la percentuale tra tamponi eseguiti...

Anche Guido Bertolaso vaccinatore a domicilio

«Questa mattina Guido Bertolaso ha smesso i panni di coordinatore della campagna vaccinale in Lombardia e ha vestito quelli...

Fontana: «Entro fine aprile in zona gialla, poi faremo un’estate da liberi»

«Quando saremo fuori bisogna chiederlo ai medici, ma questa estate, entro luglio, sempre che arrivino i vaccini, saremo messi...

Riqualificare spazi abbandonati. Favorire la coesione sociale. Promuovere il cibo sano. Da questo mix di obiettivi nasce il progetto del “Frutteto del Gallaratese”. Il Comune di Milano ha pubblicato la manifestazione d’interesse (aperta fino al 31 marzo) per l’affidamento dello studio di fattibilità del progetto che intende realizzare un frutteto integrato e diffuso nel Municipio 8.

Attraverso il coinvolgimento degli abitanti dei quartieri Gallaratese e QT8, saranno riqualificate aree non utilizzate per essere destinate alla produzione di frutta, verdura e servizi integrati su un’estensione potenziale di dodici ettari di verde urbano. Il progetto, secondo uno studio preliminare dell’ufficio Food Policy del Comune di Milano con le direzioni Piano Quartieri e Municipi, potrà coinvolgere fino a 54 attività (ristoranti, supermercati, cascine), 18 Istituti scolastici, 20 impianti sportivi e 34 associazioni locali. Non solo.

Il “Frutteto del Gallaratese” potrà connettersi con 16 progetti in corso sul territorio, 31 buone pratiche mappate sulla città di Milano (come “Frutta in campo” a Quinto Romano e “Bosco-Frutteto” a Nocetum) e prendere spunto da diverse esperienze esistenti in Italia (tra cui Venezia, Genova, Roma e Monza), negli Stati Uniti e in Europa.

Grazie al supporto di Bloomberg Associates è stato possibile individuare quattro progetti internazionali con elementi replicabili: l’orto comunitario di Seattle (un frutteto progettato in modo integrato, come una foresta autoctona, senza divisione in lotti), il quartiere agricolo multifase di Pittsburgh (simile al Gallaratese per dimensioni, costruito per lotti integrati con il coinvolgimento della comunità locale), il tetto verde con serre idroponiche di New York (che potrebbero essere replicate sui tetti pubblici del Gallaratese, come scuole e impianti sportivi e sociali) e la fattoria didattica gestita dalla città di Parigi (con il coinvolgimento diretto del Comune nella gestione e programmi di agricoltura didattica per 59mila visitatori all’anno). Info su foodpolicymilano.org.


www.mitomorrow.it

In breve

Anche Guido Bertolaso vaccinatore a domicilio

«Questa mattina Guido Bertolaso ha smesso i panni di coordinatore della campagna vaccinale in Lombardia e ha vestito quelli...