27.9 C
Milano
25. 06. 2022 13:55

Uptown Milano: il nuovo quartiere che non piace

"Si può scegliere tra vista cimitero e vista tangenziale"

Più letti

Il nuovo quartiere che sta sorgendo dietro Cascina Merlata, denominato Uptown Milan, non piace ai cittadini. O, perlomeno, questo è il sentimento che si percepisce analizzando i vari commenti che appaiono sui social network legati a news concernenti i nuovi palazzi che stanno nascendo proprio in quella zona.  

Uptown Milano, il progetto del nuovo Smart District

Il progetto di Uptown Milano prevede la nascita di un vero e proprio nuovo quartiere, alle spalle di Cascina Merlata, zona quartiere Gallaratese, tra il Cimitero Maggiore e l’imbocco con la tangenziale Ovest all’altezza di Pero. Una zona totalmente rinnovata nel recente passato, lì dove una volta c’erano solo cascine e pascolo per le pecore (chi abita da quelle parti sa che, però, c’è ancora un pastore che porta in giro i suoi animali in bicicletta) ora sta sorgendo un nuovo quartiere molto all’avanguardia: una posizione privilegiata a ridosso di un parco (costruito anch’esso ex novo) da 300mila metri, per il primo distretto smart in Italia, il quartiere «dove salute, sostenibilità, benessere e innovazione vanno di pari passo» si legge sul sito ufficiale.

Ai cittadini, però, non piace

Tutto molto bello, peccato che il progetto ai cittadini non sembra piacere. C’è chi definisce queste nuove costruzioni «orrendi palazzoni senza un minimo di originalità» e chi lo etichetta come «il nuovo quartiere Adriano che cresce», con chiaro riferimento ad un’altra zona della città non particolarmente attraente e contraddistinta da molte case popolari. C’è anche, poi, chi ironizza sulla posizione: «Chiamiamoli i palazzoni dietro il cimitero che è più facile da ricordare» sottolinea un utente. Al quale segue il commento di un altro cittadino: «Si può scegliere tra vista cimitero e vista tangenziale». Pochi complimenti, molti appunti negativi. La vendita degli appartamenti, al netto di prezzi forse fin troppo elevati per la zona assai periferica nella quale ci si trova (si viaggia tranquillamente sopra i 4mila euro al metro quadro), prosegue. Di positivo c’è che si sta costruendo proprio tutto: è stata predisposta da tempo una linea di autobus che gira attorno al quartiere e sono presenti scuole dei primi gradi di istruzione.

 

spot_img

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...