25.5 C
Milano
12. 04. 2024 20:39

Se l’importante è dare un Tapiro d’oro a Chiara Ferragni…

Pregi e difetti di una società dell’immagine che parla solo di cose futili

Più letti

Il tapiroforo di Striscia la Notizia Valerio Staffelli ha consegnato all’influencer e imprenditrice Chiara Ferragni il Tapiro d’oro per la polemica scoppiata dopo la visita privata della famiglia dei Ferragnez e di alcuni loro amici al Museum of dreamers di Milano. Visita che si sarebbe prolungata più del previsto, costringendo le persone che già avevano pagato il biglietto a restare fuori e a rinunciare alla mostra.

Tapiro d’oro a Chiara Ferragni, una necessità? 

La domanda che sorge spontanea è: ma se ne sentiva davvero la necessità di dover consegnare il Tapiro d’oro a Chiara Ferragni? O forse non era meglio concentrarsi su altri temi, altri personaggi ben più importanti? Inutile che poi il mondo si scagli e si divida tra pro e anti influencer se sotto l’occhio del ciclone ci finisce una semplice visita ad un museo. È così davvero importante? 

chiara ferragni

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

La necessità di andare oltre le apparenze

E d’altronde bisognerebbe anche provare ad andare oltre le apparenze. Chiara Ferragni e Fedez sono giovani, famosi e ricchi. E hanno prenotato una visita privata ad un museo: quale sarebbe il loro torto? Quale sarebbe il problema nel quale sono incappati? Di certo se è accaduto quello che è accaduto, forse, la colpa non è stata loro. Avete mai comprato un biglietto per il cinema? Bene, quando finisce il film siete caldamente invitati a lasciare la sala, se non lo fate ci sono gli addetti che vi spingono a farlo: perché nessuno l’ha detto a Chiara Ferragni e Fedez? «Dovevi farmelo glitterato», ha scherzato l’influencer accettando il Tapiro. «Ma quello che è successo non è colpa nostra! Il museo è stato chiuso per un evento privato, cosa che può fare chiunque prenotando sul sito. L’errore è stato del museo, dovreste darlo a loro il Tapiro. Mi spiace per le persone rimaste fuori, che comunque sono state rimborsate». Chapeau Chiara.

In breve

FantaMunicipio #26: come tanti Ciceroni fai da te, alla scoperta di alcuni angoli di quartiere

Quante volte camminiamo per la città, magari distratti o di fretta, e non ci accorgiamo di quello che ci...