20.2 C
Milano
24. 06. 2021 04:30

Caos vaccini antinfluenzali: la Regione non riesce ad acquistare le dosi promesse

La Regione è in seria difficoltà nel trovare le forniture per il vaccino antinfluenzale: cosa succederà?

Più letti

I vaccini antinfluenzali continuano ad essere al centro del dibattito. Dopo la querelle politica tra Sala e Gallera arrivano notizie allarmanti da Aria, l’azienda regionale per gli acquisti: anche l’ultima gara per ottenere 1,5 milioni di dosi da destinare ai lombardi non è andata a buon fine.

Il bando.  «L’unica offerta pervenuta è risultata inappropriata in quanto rispetto alle prescrizioni del disciplinare non prevedeva un unico prezzo di offerta e contemplava consegne di fornitura in data successiva al 21 novembre 2020 posto come termine massimo di consegna», si legge in una nota di Aria.

In sostanza non c’è nessuno in questo momento sul mercato in grado di offrire le dosi di vaccino richieste in tempi compatibili. L’unica azienda a partecipare al bando, la Life ‘On, gruppo operante in Cina, non riuscirebbe a fornire le dosi richieste prima di 90 giorni.

vaccini lombardia

I motivi del fallimento. Come mai proprio la Lombardia non è riuscita ad ottenere sufficienti dosi di vaccino?. Tutto ha origine durante il lockdown, quando la Glaxosmithkline è pronta a fornire 1,3 milioni di vaccini a 5,9 euro. Aria però si impunta e pretende di ottenerle a 4 euro: il bando non va a buon fine.

Dopo i vaccini acquistati in estate, l’azienda regionale non riesce più a trovare acquirenti, nonostante abbia anche raddoppiato la propria offerta. Il vaccino antinfluenzale è andato in esaurimento sul mercato.

 

 

In breve

A Milano una via dedicata all’inventore dell’Amuchina

Domani, giovedì 24 giugno, nel quartiere Ortica di Milano verrà intitolata una via ad Oronzio De Nora, ingegnere industriale...