7.7 C
Milano
24. 01. 2022 14:24

A Milano cure mediche per chi è in difficoltà con TempoSospeso.org

Da Milano parte l’iniziativa del network solidale Lab000 Onlus: TempoSospeso.org si pone l'obiettivo di combattere la povertà sociale ed economica

Più letti

Tre milioni di italiani hanno dovuto rinunciare a cure mediche, visite specialistiche o operazioni a causa delle difficoltà economiche legate alla pandemia. Alla luce degli ultimi dati, del IX rapporto sulla sanità pubblica, privata e intermediata, prende il via da Milano il progetto TempoSospeso.org nato per contrastare la povertà economica e sociale in Italia.

L’iniziativa del network solidale Lab00 Onlus, in collaborazione a Milano con il centro specialistico Medici in Famiglia, consentirà di prenotare visite mediche a tariffe accessibili. «TempoSospeso.org nasce dalla volontà di replicare nel mondo dei servizi assistenziali e sanitari l’esperienza di SpesaSospesa.org che abbiamo avviato all’inizio della pandemia per distribuire beni di prima necessità alle famiglie in difficoltà economica, racconta a Mi-Tomorrow Francesco Lasaponara, vicepresidente di Lab00 Onlus.

Temposospeso.org, per contrastare la povertà economica e sociale

Come sarà possibile aderire alla raccolta fondi?
«La campagna di comunicazione, di sensibilizzazione e di raccolta fondi garantirà la massima tracciabilità e trasparenza delle donazioni tramite la piattaforma digitale Regusto. La donazione da effettuare sulla pagina TempoSospeso.org consentirà a donne e minorenni che non possono permetterselo una visita medica specialistica e cure sanitarie e assistenziali nei centri del network Medici in Famiglia».

Il settore delle cure sanitarie è tra i più colpiti dalla pandemia, qual è la reale situazione?
«Abbiamo evidenze che con la pandemia una percentuale molto alta di cittadini ha visto annullare o rinviare visite o esami prenotati nel 2020. Inoltre 3 milioni di cittadini hanno dovuto rinunciare a cure mediche causa delle difficoltà economiche legate alla pandemia. E questo ci ha spinto a volere lanciare il nuovo progetto senza perdere tempo».

Perché Milano per lo start?
«Abbiamo conosciuto la realtà di Medici in famiglia, che aveva lanciato l’iniziativa “Visita sospesa” e abbiamo visto una bella opportunità di sinergia con il centro attivo su Milano. Con un approccio da start-up abbiamo tempestivamente costruito questa partnership solidale che si avvale delle potenzialità del digitale della piattaforma blockchain Regusto».

Come si contrasta oggi la povertà sociale?
«La parola chiave è “rete”. Solo unendo le forze e attraverso alleanze fra istituzioni, mondo accademico, business e mondo non profit è possibile impattare sui territori offrendo un supporto concreto alla comunità. La pubblica amministrazione dovrebbe facilitare questo attingendo informazioni da chi è sul territorio per conosce i reali bisogni delle persone con un intervento tempestivo».

E Milano come risponde?
«Milano vive un fermento che pone le basi per risultati notevoli in questo senso. Ne è testimonianza il traguardo dell’Earthshot Prize con cui la città è stata premiata il mese scorso grazie alla food policy degli hub di quartiere contro lo spreco alimentare. A questo proposito sono orgoglioso di poter aggiungere che noi con spesasospesa.org supportiamo l’hub del quartiere Gallaratese coinvolto in questo premio internazionale».

In breve

Milano, disagi in vista: sciopero nazionale dei mezzi contro il Green Pass

Ferrovieri e autisti dei mezzi pubblici incrociano nuovamente le braccia. Per il prossimo venerdì 3 dicembre è stato indetto...