15.9 C
Milano
30. 03. 2023 20:02

Vaccino Covid, i test clinici smentiscono Speranza: stop alla sperimentazione

La sperimentazione del vaccino italiano è stata momentaneamente sospesa: i motivi

Più letti

Il ministro Speranza aveva annunciato che il vaccino contro il coronavirus sarebbe stato commercializzato per novembre. I test clinici purtroppo sconfessano le sue prospettive ottimistiche: AstraZeneca, l’azienda produttrice del vaccino testato anche in Italia, ha sospeso la sperimentazione dopo che uno dei partecipanti ha accusato una seria potenziale reazione avversa.

Il futuro. «Si tratta di un’azione di routine che si verifica ogni volta che c’è una potenziale reazione inspiegata in uno dei test – fanno sapere dall’azienda -. Nei test più ampi reazioni possono accadere per caso ma devono essere indipendentemente valutate con attenzione».

sperimentazione vaccino covid astrazeneca sospesa

Non è inconsueta una sospensione durante la sperimentazione di un vaccino, ma questo sicuramente determinerà dei ritardi sulla distribuzione del vaccino. In settimana parlando al Senato, Speranza aveva parlato di «un’alleanza tra Italia, Francia, Germania e Olanda» che aveva portato alla stipula di un contratto con il colosso farmaceutico AstraZeneca, al quale è stato affidato lo studio e la conseguente produzione del vaccino.

Speranza aveva così raccontato di «un’accelerazione nei test» che avrebbe assicurato un vaccino «entro la fine del 2020». Con lo stop della sperimentazione sarà tutto rimandato: verosimilmente il vaccino sarà pronto non prima della primavera 2021.

 

In breve

FantaMunicipio #26: programmazione prima di tutto per le opere pubbliche

Il Piano Triennale delle Opere Pubbliche è lo strumento con cui Comune e Municipi individuano gli interventi prioritari e...
A2A