23.9 C
Milano
29. 06. 2022 11:52

Milan-Inter: scintille in tribuna tra Ghali e Matteo Salvini. VIDEO

Il rapper, due anni fa, lo definì un "politico fascista"

Più letti

Il derby Milan-Inter, andato in scena domenica 7 novembre 2021 allo stadio San Siro di Milano, verrà ricordato sia per le gesta atletiche dei suoi protagonisti in campo, sia per quelle fuori dal manto erboso di gioco. E soprattutto per quanto accaduto in tribuna, dove erano presenti molti vip alcuni dei quali si sono distinti per comportamenti non proprio ortodossi.

Milan-Inter, il duello tra Ghali e Matteo Salvini

Ad essere immortalati dai social sono stati soprattutto Ghali e Matteo Salvini. I quali, come si evince dal video qui sotto, si sono resi protagonisti di uno scambio di opinioni abbastanza acceso. Il motivo non è dato saperlo, ma è assai probabile che possa fare riferimento a qualcosa accaduto in campo e, molto probabilmente, appannaggio del Milan. Anche se non è da escludere che dietro ci sia di qualcosa passato tra i due, vecchie ruggini. Nella parte finale del video, infatti, si vede Matteo Salvini esultare. Sta di fatto che il derby Milan-Inter si è giocato, ovviamente, anche in tribuna, con i 57mila spettatori che hanno potuto assistere alla sfida tra le due fazioni storiche del calcio milanese ma anche mondiale che hanno provato a conquistare la vittoria; alla fine l’11 finale è stato frutto soprattutto degli errori sotto porta dell’Inter da una parte e dell’intraprendenza del Milan dall’altra. 

Ghali e Matteo Salvini, una vecchia ruggine di anni fa

Ghali, all’anagrafe Ghali Amdouni, è un rapper italiano nato a Milano da genitori tunisini il 21 maggio del 1993. Cresciuto a Baggio, è da sempre tifoso del Milan. Nel video lo si vede gesticolare in modo animato nei confronti del suo ‘avversario’, che per tutta risposta gli manda dei baci. Nulla è successo ma è chiaro che il rapper non avesse proprio intenzioni amichevoli nei confronti di Salvini; per fortuna l’intervento di uno steward ha evitato che i due potessero andare a contatto e che la situazione potesse degenerare. Nel video si vede Matteo Salvini seduto poco dietro a  Paolo Maldini, l’attuale responsabile dell’area tecnica del Milan. Il leader della Lega, nel 2015, finì in un brano di Ghali, intitolato proprio «Salvini», un freestyle che non fece particolarmente scalpore. Sicuramente una eco mediatica maggiore la ebbe un altro brano del rapper del 2019, quello in cui il numero uno del partito del carroccio venne definito un politico fascista. Come dire: oltre il derby Milan-Inter, è assai probabile che tra i due ci fosse già della ruggine.

spot_img

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...