15.8 C
Milano
10. 05. 2021 07:00

Palestre, a Milano McFIT prova a ripartire con l’outdoor

Installate delle tensostrutture per permettere gli allenamenti in sicurezza all'esterno

Più letti

Le palestre ripartono. E, in attesa del nuovo decreto, c’è chi aguzza l’ingegno per tornare ad ospitare i propri clienti. A scendere in campo è McFIT, che ha deciso di installare tensostrutture per permettere l’allenamento outdoor, al fianco delle proprie palestre che resteranno chiuse.

All’esterno. Al via con la prima in viale Fulvio Testi 29, che riparte in sicurezza e nel rispetto di misure e protocolli anti Covid: attrezzature distanziate di due metri, obbligo di mascherina quando ci si sposta e gel igienizzante per sanificare gli attrezzi prima e dopo l’uso.

Ci si allena dalle 7.00 alle 22.00, sabato, domenica e festivi dalle 9.00 alle 21.00: «Al nuovo Governo chiediamo propositività e buon senso – le parole dell’amministratore di McFIT Italia, Vito Scavo –. Non deve fare gli stessi errori del precedente che ha preferito chiudere i centri fitness piuttosto che concentrarsi su vere misure. Non c’è dato scientifico che ci dimostri che le palestre siano più o meno sicure di altri luoghi. Possiamo verificare chi entra e anche diminuire il numero di accessi. Si potevano fare tante cose con un po’ di buon senso e lasciare i centri fitness aperti».

In breve

Festa Inter, tifoso perde il treno e va a prostitute: accoltellato

Ieri è andato in scena una nuova festa per l'Inter scudettato. Tra i tifosi in festa a Milano anche...