29.8 C
Milano
17. 06. 2021 22:21

Confcommercio; «A Milano metà dei negozi e dei locali ha deciso di chiudere»

Milano, 50% attività chiuse. Vanno in pausa tante attività trasversali al turismo: bar, boutique, negozi di vicinato...

Più letti

Lo ha annunciato Marco Barbieri, segretario generale di Confcommercio Milano «A Milano metà dei negozi e dei locali ha deciso di chiudere».

 

 

«La situazione è questa – continua Barbieri – circa il 50% delle attività commerciali hanno deciso di chiudere. Una percentuale che è leggermente più bassa in provincia, perché le condizioni di mercato sono diverse. La decisione è stata presa liberamente, come è giusto che sia».

Confcommercio Milano, 50% attività chiuse

Il segretario di Confcommercio ha aggiunto che «Il compito dei commercianti non è chiedere al governo di chiudere o meno per l’emergenza. La decisione su questo spetta all’autorità».

«Il nostro compito – secondo Barbieri – è chiedere risorse al governo che possano compensare i danni” per i provvedimenti presi. Che si decreti o meno la chiusura obbligatoria, i danni ci sono già stati, soprattutto nella filiera turistica dove persistono da tre settimane».

Il 50% delle attività chiuse sono trasversali: ristoranti, bar, boutique e negozi di vicinato. I primi ad optare per la chiusura temporanea dell’attività sono stati gli alberghi la scorsa settimana scorsa e un po’ alla volta altre attività hanno fatto lo stesso, ma è in queste ore che tanti hanno iniziato a prendere provvedimenti e fare valutazioni.

In breve

SwappaMi, a Milano il negozio in cui si paga con il baratto

A Milano nasce SwappaMi ed è un pò come fare un salto in un mondo antico: niente più soldi...