17.3 C
Milano
27. 10. 2021 19:23

Comunali, la carica dei consiglieri per Palazzo Marino. De Pasquale (Fi): «Milano va pensata come città metropolitana»

In vista delle elezioni del 3-4 ottobre, la ricetta di De Pasquale: «Molti anziani abbandonati»

Più letti

E’ il decano del consiglio comunale di cui fa parte senza interruzioni dal ’97. Fabrizio De Pasquale, capolista di Forza Italia, spiega le ragioni del suo nuovo impegno per Palazzo Marino.

De Pasquale (Fi): «Molti anziani abbandonati»

Il modello Sala ha riscosso molto successo, almeno sino alla pandemia. Come lo giudica?
«Ha scimmiottato qualche parola d’ordine ma ritengo che abbia fallito».

Perché questo giudizio?
«Basta osservare le politiche sociali, questa estate ho girato molto e ho incontrato molti anziani soli, abbandonati, non ci sono centri di aggregazione».

Come pensate di impostare le politiche per i più deboli?
«Ci sono delle priorità, per cui prima viene l’abbattimento delle barriere architettoniche poi le ciclabili. Gli anziani vanno seguiti, non ricevono adeguate informazioni, come si è visto durante la pandemia, e bisogna concertare politiche con la Regione per aumentare i medici di base».

Tema urbanistica: cambiereste il Pgt di questa giunta?
«Intanto sottolineo un problema di gestione del quotidiano: per ottenere la documentazione, come ad esempio quella per usufruire del bonus 110%, ci vogliono anche 8 mesi. Poi vedo una mancata attenzione alla logistica: forse è meglio concentrarsi su questi aspetti importanti piuttosto che parlare di città dei 15 minuti».

Cosa non la convince?
«E’ un’idea che mostra indifferenza verso la città metropolitana che, con i pendolari, rappresenta una realtà enorme della nostra città. Anche per questo motivo la mobilità va cambiata, non possiamo pretendere che dall’hinterland si arrivi in bicicletta».

In breve

Ddl Zan giunge alla fine, a darne il triste annuncio l’ironia di Taffo

Sulla prematura scomparsa del Ddl Zan dopo lo stop di oggi in Senato, causato dalla "tagliola" che ha ucciso...