7.9 C
Milano
15. 04. 2021 06:50

Milano, per la festa della donna occhio agli scioperi

Agitazioni in vista nella giornata di lunedì con possibili stop dei trasporti

Più letti

Bollettino regionale Covid: tasso di positività al 4,2%, intensive -6, ricoveri -138, decessi +85

I positivi al Covid-19 riscontrati nelle ultime 24 ore in Lombardia sono 2.153 con la percentuale tra tamponi eseguiti...

L’industria musicale: «Via libera al calcio? Una farsa»

«Se è possibile accedere in uno stadio con 16mila persone per il calcio deve essere possibile anche per un...

Il giorno del vaccino: cronaca di un’esperienza diretta

Non solo code chilometriche di anziani ammassati in fila, magari sotto la pioggia, per ricevere il vaccino contro il...

Sarà una festa della donna probabilmente in zona rossa a Milano. Ma anche con uno sciopero generale proclamato per lunedì dalle sigle Cub, Usb e Slai Cobas. Per 24 ore potranno incrociare le braccia i lavoratori di tutte le categorie pubbliche e private.

Sciopero. Per quanto riguarda i trasporti, i primi a fermarsi saranno i ferrovieri, che potranno astenersi dal lavoro dalle 21.00 di domenica 7 marzo fino alle 21.00 del giorno successivo, con fasce di garanzia.

L’agitazione – come spiegato dalla Confederazione Unitaria di Base – servirà a chiedere “tutela della salute e sicurezza delle lavoratrici e dei lavoratori nell’anno in cui la pandemia ha vertiginosamente aumentato gli infortuni delle donne e mostrato la vulnerabilità di un sistema sanitario il cui taglio dei costi è stato perpetrato negli ultimi anni” e per ottenere “la proroga della moratoria sui licenziamenti”, perché “oltre il 70% dei posti di lavoro persi nell’ultimo anno erano occupati da donne”.

In breve

Maran: «Prorogare gratuità dell’occupazione del suolo pubblico per tutto il 2021»

«Ribadisco che è fondamentale che il Governo proroghi la gratuità dell'occupazione suolo pubblico per tutto il 2021 con i...