20.8 C
Milano
29. 06. 2022 05:43

Come sono cambiati i prezzi delle case a Milano negli ultimi 5 anni?

Negli ultimi 5 anni i prezzi delle case a Milano hanno raggiunto cifre esorbitanti e nel 2022 potrebbero esserci ulteriori aumenti

Più letti

Negli ultimi 5 anni il costo della vita nel capoluogo lombardo è diventato sempre più caro: i prezzi delle case a Milano hanno raggiunto cifre davvero esorbitanti rispetto ad altre città italiane. I prezzi medi al metro quadro per le case a Milano hanno visto infatti una crescita esponenziale in particolare nella zona di Spiga-Monte Napoleone, Vittorio Emanuele-San Babila e Diaz-Duomo-Scala.

L’andamento del mercato immobiliare a Milano

La zona del Vigentino, o più precisamente tra via Cermenate e viale Ortles, si è aggiudicata il primo posto per un aumento del valore delle case dal 2016 del 50% per le abitazioni ristrutturate a nuovo e del 35,7% per quelle usate e in buono stato.

Al secondo posto si trova invece la zona Parco-Castello, con un incremento del 47,3% per le case nuove e del 50,7% per quelle usate, mentre al terzo posto troviamo la zona di Gratosoglio-Missaglia, rispettivamente con un aumento del 45% e del 36,7%.

Il valore degli immobili a Milano ha visto un enorme aumento anche in moltissime altre zone, tra cui Fiera-Sempione (+42,2% e +50,7%), Washington-Po-Vesuvio (+41,4% e +41,5%), Cairoli-Cordusio (+40,1% e +40,3%), Quarto Oggiaro (+39,5% e +43,2%) e Brianza-Pasteur (+39,3% e +47,8%). Ma anche Tribunale-5 Giornate, Piceno-Indipendenza, Repubblica, Fiera-Monterosa, Musocco-Villapizzone e molte altre aree.

I prezzi delle case a Milano

Riguardo ai prezzi delle case a Milano al metro quadro, il primo posto è stato aggiudicato alla zona Spiga-Monte Napoleone, situata nel centro città. Qui, che si voglia abitare in una casa nuova o usata, la differenza è davvero poca: le nuove abitazioni arrivano a costare 16.400€ al metro quadro, mentre quelle usate fino a 16.200€.

A seguire troviamo l’adiacente zona di Vittorio Emanuele-San Babila, dove ancora una volta c’è poca disparità di prezzo tra le case nuove e quelle usate: per le prime i prezzi arrivano fino a 15.000€ al metro quadro, mentre per le seconde anche più, fino a 15.200€.

Per il terzo posto ci spostiamo invece leggermente a sud, ma rimanendo sempre nel centro storico di Milano: parliamo dell’area Diaz-Duomo-Scala, con prezzi di 14.400€ per il nuovo e di 14.300€ per l’usato.

I prezzi delle case a Milano sono estremamente alti anche nelle zone di Carioli-Cordusio, Parco-Castello, Repubblica-Porta Nuova, Brera, Porta Venezia-Monforte, Verziere-Augusto e Nirone-Sant’Ambrogio.

Il commento di Albanese sul valore degli immobili a Milano

Elzo Albanese, presidente di F.I.M.A.A. Milano Lodi Monza Brianza, ha commentato i dati spiegando: “La novità più interessante sul mercato milanese è che negli ultimi anni è venuta meno quella sorta di barriera rappresentata dalla Circonvallazione della 90-91, portando a un aumento della richiesta di case nuove nelle aree che un tempo si definivano di periferia, anche se ovviamente la presenza di servizi è ancora una forte discriminante tra quartiere e quartiere.

Nelle aree più centrali c’è solo la possibilità di riqualificare edifici e di fare piccole costruzioni, certo non si potranno replicare Porta Nuova o Citylife e non c’è nemmeno una domanda così ampia di case costose. Nelle aree più decentrate invece sono ancora possibili interventi di vera e propria rigenerazione urbana, con complessi di grandi dimensioni che apportano valore a tutto il quartiere, e a costi inferiori a 5mila euro al metro.

prezzi delle case a Milano

Come è caduta la barriera della circonvallazione dovrà cadere quella dei confini comunali e, con la realizzazione di nuove infrastrutture grazie al Pnrr, cominciare a ragionare dal punto di vista immobiliare e non solo burocratica in termini di città metropolitana. La seconda il ritorno dell’affitto.

Ci sono segnali di un interesse da parte degli investitori istituzionali, soprattutto stranieri verso lo sviluppo di aree per la realizzazione edifici destinati alla locazione. Anche se il target di riferimento è quello di persone con buon reddito che cerchino la casa in affitto per scelta e non per necessità.”

L’aumento dei prezzi delle case a Milano previsto per il 2022

Il prossimo anno il prezzo delle case a Milano potrebbe subire un ulteriore incremento, oltre a quello già registrato. Lo afferma Immobiliare Insights, una società specializzata nell’analisi e nello studio del mercato che ha analizzato le 11 principali città italiane per comprendere come potrebbero variare i prezzi al metro quadro nel 2022.

Per farlo ha elaborato un “algoritmo predittivo con basso margine d’errore che consente di avere le proiezioni dei prezzi per i 12 mesi a venire”.

Da quanto riportato nello studio, Milano rimarrebbe una delle città più care d’Italia e il prezzo medio delle case potrebbe arrivare a 5.107€ al metro quadro.

Tra i quartieri che potrebbero conoscere un maggior aumento troviamo quello di Corvetto-Rogoredo, per cui si stima che i prezzi aumenteranno del 8,9%, a seguire i quartieri di Viale Certosa-Cascina Merlata (7,9%), Cimiano-Crescenzago-Adriano (7,7%), Abbiategrasso-Chiesa Rossa e Pasteur-Rovereto (7.6%), Bicocca-Niguarda (7,5%), Udine-Lambrate (6,5%) e anche altri.

Le uniche zone in cui il prezzo degli immobili potrebbe subire una variazione in negativo sono quelle di Maggiolina-Istria, con una diminuzione del -2,4%, e di Quadronno-Palestro-Guastalla, con -2,9%.

spot_img

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...