21.3 C
Milano
21. 06. 2021 06:56

DDL Zan, l’effetto Fedez fa spostare la manifestazione all’Arco della Pace

Per evitare nuovi assembramenti concessa una location più grande ai Sentinelli di Milano

Più letti

Dopo gli assembramenti per i festeggiamenti dello scudetto dell’Inter, l’attenzione sulle prossime manifestazioni di piazza è massima. Il prossimo 8 maggio è stata organizzato un presidio dai Sentinelli di Milano in favore dell’approvazione del DDL Zan dall’eloquente titolo “Il tempo è scaduto”. La manifestazione si sarebbe dovuta tenere in piazza della Scala, ma sarà spostata sotto l’Arco della Pace.

Cambio location per timore dell’ effetto Fedez

fedez ddl zan
Il discorso di Fedez sul DDL ZAn durante il concertone del primo maggio

05La Questura temendo nuovi assembramenti, soprattutto dopo il risalto mediatico sulla questione dato dall’intervento di Fedez sul palco del concerto del primo Maggio, aveva deciso per uno stop cautelativo alla manifestazione. Oggi gli organizzatori della manifestazione a supporto dell’approvazione del DDL Zan hanno diramato un comunicato ufficiale: «I Sentinelli di Milano comunicano che d’accordo con le autorità competenti, la manifestazione di sabato 8 maggio è ufficialmente spostata all’Arco della Pace, per favorire il distanziamento e tutte le norme anti-Covid presenti».

Tante adesioni per dire “no” all’omotransfobia

La lista dei partecipanti alla manifestazione si fa sempre più lunga. Oltre al deputato Alessandro Zan sono previsti tanti altri volti noti: Paola Turci, Lella Costa, Malika, la ragazza cacciata da casa perché lesbica, Jean Pierre, il giovane picchiato da un omofobo nella metropolitana a Roma, Graziano Rossi, un malato di distrofia che porterà sul palco la testimonianza di ragazzo bullizzato per la sua disabilità.

«La piazza di Milano è l’occasione per smontare pezzo per pezzo il castello di bugie che gli avversari dei diritti civili hanno creato intorno al DDL Zan – racconta Luca Paladini, portavoce dei Sentinelli -. È l’occasione per vedere da quanti mondi e da quante sensibilità diverse arriva l’appello perché non si perda ancora tempo per legiferare a tutela di categorie perennemente vittime di intolleranza».

In breve

Fabrizio Corona, nuovi guai con la Polizia: denunciato per schiamazzi, non fa entrare gli agenti

Nuovo scontro con le forze dell'ordine per Fabrizio Corona. L'ex re dei paparazzi, nella notte tra venerdì e sabato, ha...