10.7 C
Milano
31. 10. 2020 02:37

Bollate, una mostra fotografica diffusa e open air firmata dal fotografo Jordan Angelo Cozzi

Una mostra fotografica diffusa e open air per far conoscere il Consiglio comunale delle Ragazze e dei Ragazzi di Bollate: «Il nostro futuro dipende da noi, solo i cittadini possono cambiare il mondo in cui abitano. Solo insieme possiamo rendere la nostra casa un posto migliore, pulito e pacifico» è il pensiero ai cittadini di Bollate di Emma Lionetti, Sindaca junior ritratta da Jordan Angelo Cozzi

Più letti

Bollettino regionale, numeri sempre più preoccupanti: Milano, +1.607

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 8.960, di cui 356 “deboli”, con la percentuale tra tamponi eseguiti (46.892 oggi)...

Milano, i sovranisti si prendono la piazza: «La pandemia è una boiata»

Oggi pomeriggio alle 17 sotto la prefettura di Milano andrà in scena la manifestazione organizzata dal "Comitato Italia Libera"...

Milano, una “book’s guerilla” contro la didattica a distanza

L' "artivista" Cristina Donati Meyer torna a colpire a Milano con una nuova opera. La street artist ha realizzato...

Realizzati dal grafico Francesco Pogliana, simulando dei veri e propri cartelloni pubblicitari, i manifesti sono stati affissi per le vie di Bollate nei giorni scorsi, dando vita ad una mostra diffusa e open air che esporrà, nel corso dell’estate, i volti dei rappresentanti del Consiglio comunale dei giovani bollatesi, ritratti dal fotografo Jordan Angelo Cozzi, e i loro punti di vista su diverse tematiche sociali.

Bollate, una mostra fotografica diffusa e open air sugli impianti pubblicitari firmata dal fotografo Jordan Angelo Cozzi

La mostra. Questa mostra fotografica, diffusa e open air sugli impianti pubblicitari comunali, farà conoscere alla città la fresca realtà del Consiglio comunale delle Ragazze e dei Ragazzi di Bollate, nato alla fine del 2018 dopo regolari elezioni nelle scuole primarie che hanno portato alla scelta dei rappresentanti cittadini dei più piccoli.

Mostra Bollate - foto di Jordan Angelo Cozzi e grafica di Francesco Pogliana
Mostra Bollate – foto di Jordan Angelo Cozzi e grafica di Francesco Pogliana

Consiglio Junior. Il progetto è nato dall’idea di realizzare un concreto esercizio di cittadinanza attiva e consapevole. «Pensare, progettare e costruire una Città a misura di bambina e di bambino – spiega l’Assessore alle Politiche educative del Comune di Bollate promotore del progetto, Salvatore Leone – rappresenta una delle imprese a più alto tasso di civiltà educativa, ambientale e sociale a cui possa essere chiamata un’Amministrazione comunale. Solo così sarà possibile offrire un sostegno concreto all’esercizio della cittadinanza attiva e consapevole che richiede, prima di tutto, l’indispensabile e coraggiosa necessità di abbassare l’ottica dell’Amministrazione comunale all’altezza dei più piccoli, per comprenderne profondamente le esigenze e difficoltà»

Dove. Questo è il link con la mappa da consultare per trovare tutti i manifesti affissi per la città. Dopo l’estate, dall’1 al 15 ottobre, i manifesti verranno esposti presso la sala mostre della Biblioteca di Bollate Centro.

In breve

Milano, una “book’s guerilla” contro la didattica a distanza

L' "artivista" Cristina Donati Meyer torna a colpire a Milano con una nuova opera. La street artist ha realizzato...

Milano, i sovranisti si prendono la piazza: «La pandemia è una boiata»

Oggi pomeriggio alle 17 sotto la prefettura di Milano andrà in scena la manifestazione organizzata dal "Comitato Italia Libera" che si farà portavoce a...

Milano, una “book’s guerilla” contro la didattica a distanza

L' "artivista" Cristina Donati Meyer torna a colpire a Milano con una nuova opera. La street artist ha realizzato un murales in zona Navigli...

Renato Zero senza freni: «Chi dice che la cultura non dà da mangiare è uno stronzo»

Renato Zero ha lanciato un appello per sostenere i lavoratori del mondo dello spettacolo, uno dei settori più colpiti dalla crisi generata dal Covid. Le...

Il loro punto di vista: insieme a Mi-Tomorrow un viaggio nel mondo studentesco ai tempi del Covid

Ribaltare il punto di vista. Il nostro. Di noi che questo lavoro lo facciamo ogni giorno provando a raccontare quello che succede in ogni...

Potrebbe interessarti