6.4 C
Milano
22. 01. 2022 17:49

In via Marghera inizia l’era Unieuro. L’assessora Cappello: «Un messaggio di speranza per Milano»

Dalla carta alla tecnologia: archiviata l'era del Mondadori Store, via Marghera si prepara ad un nuovo inizio. Ecco il negozio Unieuro inaugurato quest'oggi

Più letti

La carta lascia il posto alla tecnologia. Là dove è finita la storia del Mondadori Store di via Marghera è pronta ad iniziare quella di Unieuro. Il brand, leader italiano del mondo degli elettrodomestici, apre così una nuova sede nel centro di Milano dopo quelle di piazza San Babila e via Canonica. Lo store aprirà al pubblico sabato 20 novembre.

Il nuovo Unieuro di via Marghera: sostenibilità e transizione ecologica

«Abbiamo scelto Milano perchè è il cuore pulsante del nostro paese. Seguiremo due mantra: sostenibilità e transizione digitale» , ha dichiarato il presidente di Unieuro Stefano Meloni alla presenza della neoassessora allo Sviluppo economico, Alessia Cappello, e dell’assessore regionale per l’innovazione digitale, Fabrizio Sala.

Due concetti che non sembrano rimanere solo sulla carta in via Marghera. Il nuovo store Unieuro è stato progettato strizzando l’occhio completamente alla ecosostenibilità. Un aspetto che emerge soprattutto scrutando gli uffici al secondo piano. Proprio lì dove un tempo c’era la passerella che sovrastava il Mondadori Store ora c’è il quartier generale di Unieuro e Monclick, società assorbita dall’azienda romagnola nel 2017.

Nascosto agli occhi del pubblico sorge uno spazio completemente innovativo, in cui la tecnologia è protagonista. Una centrale domotica gestisce tutti gli impianti ottimizzando al massimo i consumi. Anche le modalità di lavoro saranno totalmente nuove: i dipendenti potranno scegliere se lavorare in ufficio oppure in smartworking. Nonostante non ci sia ancora una regolamentazione sul telelavoro, Unieuro ha stretto un accordo con i sindacati, nel quale si chiede ai lavoratori una presenza minima in ufficio di solo 45 giorni.

Il nuovo concept di lavoro si chiama non a caso “Futura“. I dipendenti potranno prenotare con un ‘app la loro postazione di lavoro e recarsi in ufficio in base alle loro esigenze. Oltre a tutto ciò, Unieuro mostra come la tecnologia possa convivere con il concetto di ecologia. E lo si capisce dai piccoli dettagli. All’interno degli uffici il verde è una presenza costante, grazie a piante dotate di sistemi di controllo wi-fi che avvisano su quando sia necessario o meno innaffiarle.

L’assessora Cappello: «Un messaggio di speranza»

Il concetto di sostenibilità però non si limita all’ambiente, ma riguarda soprattutto le persone. «Siamo un’azienda che vuole mettere al centro le persone, che vuole diventare leader nella testa dei propri clienti – ha dichiarato l’amministratore delegato Giancarlo Nicosanti Monterastelli prima del taglio del nastro – . In tutti questi anni abbiamo rilevato tantissime aziende in situazioni difficili. Abbiamo salvato il posto di lavoro a 2.500 persone. Crediamo che il lavoro sia l’elemento più importante nella vita delle persone».

Anche l’assessora Cappello ha rimarcato l’importanza del tema del lavoro soprattutto in questo delicato periodo storico . «Gli investimenti che arrivano a Milano sono un bene per la città perchè porta nuovi posti di lavoro – ha rimarcato la neoassessora -. Unieuro porta un messaggio di speranza in un periodo non facile segnato dalla pandemia» .

In breve

Milano, disagi in vista: sciopero nazionale dei mezzi contro il Green Pass

Ferrovieri e autisti dei mezzi pubblici incrociano nuovamente le braccia. Per il prossimo venerdì 3 dicembre è stato indetto...