19.4 C
Milano
26. 09. 2021 08:45

Quattro domande a Amaurys Perez: «Perché torno in acqua a Milano»

L'inaspettato ritorno in acqua del ex giocatore del Settebello

Più letti

Dalle piscine ai palcoscenici, andata e ritorno. Amaurys Perez, oro ai Mondiali di Shanghai 2011 e argento olimpico a Londra 2012 con il settebello, famoso sul piccolo schermo per alcune apparizioni in show come Ballando con le Stelle, Pechino Express e L’isola dei Famosi, si “ributta” in acqua.

Amaurys Perez, l’inaspettato ritorno

Il difensore classe’76, per questa stagione, sarà al servizio della Waterpolo Metanopoli, sodalizio milanese che dal campionato 2020-2021 milita nella massima serie della pallanuoto italiana: «È una “malattia”: amo troppo la pallanuoto, mi è tornata la voglia di giocare e per questo motivo ho accettato una nuova sfida».

Perez aveva smesso di giocare nel 2020 con il Latina in serie B oltre ad aver vestito i panni dell’allenatore, l’anno scorso alla De Akker Bologna, finalista nel campionato di A2.

Cosa la porta a Milano?
«Mi hanno prospettato un progetto molto ambizioso. In più, il ds Alessandro Celia è come un fratello per me: ci lega un’amicizia che dura da più di 10 anni, per questo motivo non ci ho pensato due volte a dirgli di sì».

Com’è stata la prima impressione?
«Molto buona: non è una squadra, ma una grande famiglia. Lunedì scorso sono arrivato a mezzanotte a Milano Centrale ed è venuto lo stesso presidente, Alessandro De Marco, a prendermi in stazione».

Non teme di essere troppo “vecchio” per un campionato di A1?
«Al primo allenamento, un ragazzo di 16 anni mi ha chiamato “Signor Perez” (ride, ndr). A 45 anni compiuti tanti miei compagni di squadra potrebbero essere i miei nipoti, ma io sono sempre pronto a dare il massimo. Per loro sarò come un fratello maggiore ma, attenzione, non ho il posto da titolare assicurato perché dovrò guadagnarmelo. Ne ho già parlato con il tecnico Krekovic e siamo sulla stessa lunghezza d’onda».

La vedremo ancora in tv?
«Milano è anche una piazza mediatica molto importante. Vediamo, ne sto parlando con il mio agente. Ma adesso la priorità va alla Metanopoli».

In breve

Giornate Europee del Patrimonio, a Milano al Cenacolo con un solo euro

Oggi e domenica tornano le GEP – Giornate Europee del Patrimonio (European Heritage Days), la più estesa e partecipata...