18.9 C
Milano
18. 05. 2021 22:28

Cari oneri di urbanizzazione: i voti del Fantamunicipio #20

Ventesimo appuntamento con il FantaMunicipio e un focus sulle “ricadute” comunali di interventi privati. Ma non solo: ecco nuove palme all’orizzonte

Più letti

Per ogni intervento privato realizzato sul territorio, le società devono contribuire versando nelle casse del Comune una cifra che verrà destinata a opere pubbliche a favore di tutti i cittadini. È il caso di via Celio nel Municipio 7 e dei giardinetti di via Zanoia in Municipio 3.

Se per quanto riguarda via Celio l’intervento è ormai in dirittura di arrivo e sta riconsegnando una porzione di città alla piena fruibilità, più delicata è la situazione per l’area giochi. La società ha infatti proposto la realizzazione di giochi d’acqua al posto della fontana (abbandonata), il cui costo ricadrebbe però in parte a opera di Palazzo Marino. Come verrà risolto lo stallo?

Municipio 1 
Le palme davanti alla Basilica
Voto 7,5

Si parla molto della proposta di alberare con trenta palme piazza San Vittore, davanti alla bellissima basilica e al Museo della Scienza e della Tecnologia, al termine dei lavori riguardanti la futura fermata della linea blu della metropolitana. Un piccolo angolo che fa parte di un più ampio progetto a carattere pedonale e monumentale della zona. La proposta è al momento solo tale e non è stata approvata dalla Sovrintendenza. Le polemiche, al solito, sono un po’ stucchevoli e lasciano il tempo che trovano.

Municipio 2
Si parte con l’Innesto
Voto 8

Abbiamo recentemente dedicato uno speciale allo sviluppo dei progetti legati al bando internazionale Reinventing Cities ed è tempo, come anticipato, di salutare con entusiasmo l’avvio dei lavori per lo scalo di Greco. Si punta, per ora, alla rimozione di tutte le strutture superficiali legate al passato uso ferroviario. Qui sorgerà l’Innesto, un quartiere integralmente in housing sociale (con ampio spazio all’affitto, vista la vicinanza con la Bicocca) e a zero emissioni, con ampie zone verdi.

Municipio 3
Qualche ombra sul giardino
Voto 6,5

In Municipio si parla tanto della riqualificazione del piccolo giardino di via Zanoia, adiacente alla piscina Ponzio, su due punti in particolare: l’apertura di un nuovo passaggio a uso del Politecnico tra via Ampère e il nuovo campus di via Bonardi (con tanto di abbattimento di alcuni alberi) e la proposta di Armoniae Srl, la società da cui derivano gli oneri di urbanizzazione, di realizzare giochi d’acqua al posto della fontana attuale (il Comune dovrebbe coprire i fondi mancanti). Se ne tornerà a parlare.

Municipio 4
Si pensa ancora all’abbattimento
Voto 9

Se ne parla da tempo, ma il sogno è destinato a diventare realtà: parliamo del cavalcavia Corvetto, tornato recentemente oggetto di discussione a seguito di un post pubblicato su Facebook dall’assessore all’Urbanistica Pierfrancesco Maran. L’abbattimento del cavalcavia richiede soldi e un progetto di riconversione degli spazi pubblici, ma è un progetto realizzabile (e già inserito nel Piano Urbano della Mobilità Sostenibile): si sta proseguendo con studi e analisi, con il sì anche del presidente di Municipio.

Municipio 5
Sant’Ignazio cade a pezzi
Voto 6

La ristrutturazione della chiesetta di Sant’Ignazio, inserita negli interventi da realizzare con il Bilancio Partecipativo del 2015, è ancora ferma al palo. Nel 2019 l’intervento è stato inserito nel Piano delle Opere 2020, con il finanziamento e un previsto avvio dei lavori a settembre 2021. In questi giorni, raccogliendo l’invito dell’Associazione Parco Ticinello, il Municipio ha fatto un sopralluogo e formalizzato una richiesta urgente di copertura provvisoria del tetto come primo tassello.

Municipio 6
Far rivivere Alda Merini
Voto 7,5

Quattro associazioni si sono unite e hanno vinto il bando municipale per riprogrammare le attività della Casa delle Arti – Spazio Alda Merini. La speranza è di poter inaugurare, emergenza sanitaria permettendo, la nuova gestione il 21 marzo. Le guide del museo saranno ex detenute e verranno proposti laboratori specifici (come la stampa a mano con caratteri mobili). Previste anche performance teatrali, proiezioni cinematografiche, racconti autobiografici e un bar esterno.

Municipio 7 
Finalmente dignità per via Celio
Voto 7,5

Via Celio, tra San Siro e Bande Nere, è oggetto di una risistemazione grazie agli oneri di urbanizzazione derivanti dal complesso di via Paravia 5 (una nuova Rsa). Marciapiedi, nuovi parcheggi (ordinati) lungo tutta la via, adeguamento della pubblica illuminazione e soprattutto la creazione di aiuole e alberi. Si tratta di un intervento atteso da tempo e finalmente in realizzazione che garantisce dignità ai pedoni, costretti a imbattersi nel pantano ad ogni pioggia.

Municipio 8
Ultimo lembo del Portello
Voto 8,5

Al bel parco del Portello, tra i più suggestivi dell’intera città, manca un solo lembo per essere completato. Dopo anni di attesa è stata presentata la relazione con il progetto esecutivo per il quarto (e ultimo) lotto: l’architetto Andreas Kipar è incaricato di redigere il progetto definitivo. Si sta cercando anche la posizione più adatta per un’eventuale futura realizzazione di un chiosco da posizionare. La speranza è che anche l’ultimo lotto sia all’altezza del resto.

Municipio 9
L’incrocio complicato di Bruzzano
Voto 7

Negli scorsi giorni sono iniziati i lavori che riqualificheranno l’incrocio tra via Vincenzo da Seregno e le vie Grassini e Fermignano, zona Bruzzano. Attualmente l’incrocio non permette tutte le svolte e gli attraversamenti. In particolare, i cittadini provenienti da via Grassini sono obbligati ad un lungo giro per percorrere la via in direzione Affori. Ove possibile verrà anche aumentata la superficie verde. Un intervento richiesto dai residenti e dalla cooperativa Abitare.

In breve

Scuola, si riaccende la protesta: occupato il cortile del liceo Parini

Gli studenti tornano a protestare. Questa mattina alcuni studenti del liceo Parini a Milano hanno occupato il cortile dell'istituto...