23.1 C
Milano
13. 07. 2024 12:24

Formula 1, GP Monza 2023 al via: «Il futuro? È un’incognita, ma è totalmente nelle nostre mani»

Il contratto con Liberty Media scade tra due anni: scomparirà il GP di Monza?

Più letti

Presentata ufficialmente l’edizione 2023 del Gran Premio d’Italia di Formula 1, che avrà luogo domenica 3 settembre presso il celebre circuito di Monza, da sempre una vera e propria cattedrale della velocità.

Formula 1, il futuro del GP di Monza nelle parole di Angelo Sticchi Damiani

L’evento è stato presentato con grande entusiasmo da Angelo Sticchi Damiani, presidente dell’ACI: «Quest’anno si è concluso il nostro centenario, un momento importante e stimolante – ha dichiarato – e mi piace iniziare questa nuova fase con una splendida immagine. Il 3 settembre 1950, Nino Farina vinse il primo Campionato del Mondo di Formula 1 con l’Alfa 158 su un circuito italiano, proprio qui a Monza. Pilota, macchina e circuito italiano, il massimo. È da questo ricordo che ripartiamo per il futuro di questo Gran Premio; un futuro che dipende da noi e che dobbiamo tutti insieme lavorare per garantire un’estensione del contratto con Liberty Media, che scade nel 2025, a condizioni sostenibili. E dobbiamo farlo rapidamente».

Da destra: Giuseppe Redaelli, Attilio Fontana, Angelo Sticchi Damiani e Geronimo La Russa
Da destra: Giuseppe Redaelli, Attilio Fontana, Angelo Sticchi Damiani e Geronimo La Russa

I lavori che bisognerà portare avanti per il futuro del GP di Monza in Formula 1

Sticchi Damiani ha spiegato nel dettaglio cosa si necessita per raggiungere questo obiettivo: «Un circuito deve anche essere sicuro e offrire un’accoglienza all’avanguardia, in linea con le aspettative attuali, per immaginare un salto di qualità. Abbiamo compiuto progressi significativi per quanto riguarda i lavori di sicurezza, con la convinzione che rispetteremo le scadenze entro la fine del 2024. Tuttavia, ci sono altre cose che dobbiamo fare: coprire le aree dei box e, soprattutto, creare nuove tribune che offrano ospitalità, sky box e molto altro. Ogni tribuna sarà un microcosmo che offrirà il massimo comfort possibile». I lavori sono stati finanziati dalla Regione Lombardia insieme al Ministero delle Infrastrutture. «Abbiamo fretta e dovrò sedermi al tavolo con Liberty Media il prima possibile – ha concluso Sticchi Damiani – anche se il nostro contratto scade fra due anni, i negoziati iniziano sempre due anni prima, quindi dobbiamo agire tempestivamente». Queste parole sono state riprese da Attilio Fontana, Presidente della Regione Lombardia: «Qui si respira un entusiasmo unico; Monza ha bisogno della Formula 1 e la Formula 1 ha bisogno di Monza tra i suoi circuiti. Dimostreremo a Liberty Media che la nuova Monza non sarà solo storia, ma anche futuro. E la Regione Lombardia farà la sua parte, come ha sempre fatto».

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

L’impegno di Milano per il GP di Monza di Formula 1

Il Presidente dell’ACI Milano, Geronimo La Russa, ha aggiunto: «Conclude il fine settimana dei festeggiamenti per i 120 anni dalla nostra fondazione, quando l’ACI Milano decise di costruire proprio questo autodromo. In questi 120 anni, il territorio lombardo è sempre stato protagonista; contribuiamo a questa manifestazione fornendo commissari di percorso. Sarà un fine settimana di grande passione, grazie anche al pubblico». Il Gran Premio di Formula 1 di Monza coinvolge un totale di circa 3.500 persone: 1.250 per la sicurezza, 150 per la viabilità e i parcheggi, 80 all’ufficio informazioni, 60 nel coordinamento, 300 addetti alle pulizie, 600 nel settore della ristorazione, 500 nei servizi tecnici e altri 500 per la sicurezza in pista. A questi si aggiungeranno le persone dei team. Anche i visitatori avranno delle novità: saranno presenti 24 aree food and beverage, con possibilità di pagamento in contanti o con carta di credito (non saranno più necessari i token dell’anno scorso, ma potranno comunque essere utilizzati se avanzati). Sarà inoltre distribuita gratuitamente l’acqua in dieci punti e cinque alberi del parco saranno stati trasformati in erogatori di acqua potabile.

In breve

FantaMunicipio #38: mai come quest’anno Milano da numero uno, vince il Municipio 1

In una agguerrita edizione del FantaMunicipio è il Municipio 1, quello del centro storico, guidato dal presidente Mattia Abdu...