8.2 C
Milano
04. 12. 2022 20:44

Il ritorno del MiX Festival: «Ciak sull’inclusività»

Fino a domenica c'è Back to Love: la 36esima edizione del MiX Festival porta il cinema internazionale nel cuore della cultura LGBTQ+ e Queer

Più letti

Cinema, musica e cultura del rispetto. L’incontro che propone il MiX Festival Internazionale di Cinema LGBTQ+ porta in città un ricco programma di eventi per la sua 36esima edizione, in programma fino a domenica 19 giugno. Con il nuovo claim Back to Love! si torna in presenza al Piccolo Teatro Strehler in Largo Greppi e nelle due nuove location, la Casa degli Artisti e il C.A.M. di Garibaldi.

«Quest’anno torniamo con una formula ibrida e rinnovata – racconta a Mi-Tomorrow Debora Guma, direttrice artistica insieme a Paolo Armelli e Andrea Ferrari – che ci vede debuttare anche in digitale sulla piattaforma streaming Nexo+. Dopo due anni di stop ci sentivamo in dovere di tornare in grande».

Mix Festival, la selezione

Sono ben 50 i titoli in gara – di cui 36 anteprime – di una delle più importanti rassegne dedicate alla cinematografia LGBTQ+ e Queer, nazionale ed internazionale, che pone al centro il tema della diversità, nel segno della intersezionalità sui problemi del mondo, nelle piccole e grandi battaglie dei diritti di tutti. Qui si inserisce il Premio More Love della 36esima edizione, che sarà consegnato domani – alle 19.40 al Piccolo Teatro Strehler – a Mina Welby, co-presidente dell’Associazione Luca Coscioni, da anni in prima linea nella difesa dei diritti di chi viene discriminato.

«Love è inteso come amore universale – prosegue la direttrice – ma anche cultura del rispetto, nei confronti di ogni genere, sesso e provenienza sociale: attraverso i nostri film cerchiamo di dare uno spaccato di vita vera, in grado di trasmettere, attraverso il potere evocativo delle immagini, tutta la bellezza delle diversità del mondo. Farlo a Milano è d’obbligo, siamo nella città più inclusiva d’Italia». Per consultare il programma completo dei tre concorsi – lungometraggi, cortometraggi e documentari – visitare il sito mixfestival.eu.

Mix Festival, non solo cinema

mix festival

Ad arricchire il palinsesto di eventi c’è anche il gradito ritorno dei dj set sul sagrato del Piccolo Teatro Strehler, accompagnati da una serie di live che vedranno protagonisti Vale LP e Mydrama, entrambe lanciate da X Factor (domani alle 20.00, Casa degli Artisti). Nella serata finale di domenica, alle 20.45, salirà sul palco del Piccolo Teatro Strehler anche Arisa, che riceverà il titolo di Queen of Music: la serata avrà in programma anche le performance live della band Le Endrigo, autori della sigla del MiX di quest’anno.

Da non perdere sarà l’omaggio previsto a Pierpaolo Pasolini. Il Festival gli renderà omaggio domani, alle 16.00, al C.A.M. Garibaldi con la proiezione speciale di Pierpaolo Pasolini e la ragione di un sogno, documentario realizzato dalla collega Laura Betti ed inserito fuori concorso in passato alla Mostra del Cinema di Venezia.

Come tradizione vuole, tutte le proiezioni in presenza e in streaming sono gratuite per chi effettuerà il tesseramento all’associazione MIX Milano APS sul sito ufficiale del Festival (mixfestival.eu/tesseramento). Parte dei ricavati andrà a finanziare la raccolta fondi lanciata da All Out, KyivPride e Insight, a favore di tutte le persone LGBTQ+ in difficoltà, coinvolte nella guerra in Ucraina.

In breve

FantaMunicipio #12: Ied e Politecnico avanti tutta in città

Sono le università come Ied e Politecnico- e i progetti ad esse correlate - a spingere Milano in una...