24.5 C
Milano
14. 07. 2024 00:05

Arena Santa Giulia in arrivo: buone notizie finalmente per Milano Cortina 2026

Ecco cosa diventerà la struttura una volta conclusa l’olimpiade

Più letti

La splendida e innovativa Arena Santa Giulia sorgerà maestosa a Milano, regalando alla città un nuovo gioiello architettonico. Con una capacità di sedicimila spettatori, questo palazzetto sorprende per il suo posizionamento fuori dal centro. Grazie a questa scelta audace, si è creata una vasta piazza aperta di circa 10.000 metri quadrati, che offre uno spazio pubblico di incontro e svago, accessibile a tutti i cittadini. L’attenzione verso le Olimpiadi ha portato all’idea di utilizzare l’area esterna dell’Arena come pista di allenamento per gli atleti durante i giochi. Una volta conclusa la manifestazione, questa stessa area si trasformerà in uno spazio aperto al pubblico, un luogo di socializzazione e divertimento per tutti. 

Quando arriverà la fine dei lavori per l’Arena Santa Giulia

Il completamento dell’Arena Santa Giulia è previsto entro il 2025, in tempo per ospitare le partite di hockey su ghiaccio maschile delle Olimpiadi invernali del 2026. Ma questa struttura non si fermerà solo a questo evento. Grazie alla sua versatilità e flessibilità, diventerà uno spazio multifunzionale che potrà ospitare eventi sportivi, concerti e festival, garantendo così uno spazio continuo per la cultura e lo sport. Il progetto dell’Arena Santa Giulia è stato sviluppato su richiesta del rinomato gruppo tedesco CTS Eventim Group, leader nei servizi di biglietteria. Questo progetto è infatti parte integrante della piattaforma italiana TicketOne.it.

Arena Santa Giulia

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

L’architettura dell’Arena Santa Giulia 

Architettonicamente, il complesso sorprende per la sua elevazione rispetto alla strada di accesso circostante. Un podio elegante, rivestito con lastre di materiale minerale, si erge come un trono per l’Arena, che può essere raggiunto attraverso un sistema di scale davvero unico. La forma ellittica della pianta e la sovrapposizione di tre anelli di diverse altezze conferiscono volume e personalità all’area. Le finestre continue e le vetrate tra gli anelli creano un effetto di “fluttuazione” che si estende dalla base fino alla copertura, grazie alla sapiente utilizzazione di geometrie diverse. La facciata esterna degli anelli è caratterizzata da tubi di alluminio che reagiscono alla luce solare durante il giorno, mentre strisce luminose a LED permettono proiezioni suggestive durante eventi e spettacoli serali. 

L’interno della nuova Arena 

All’interno dell’Arena si trovano diverse strutture che soddisfano le esigenze attuali di un palazzetto polifunzionale. L’area centrale è dedicata al campo principale, che può essere facilmente riconfigurato a seconda delle esigenze degli eventi ospitati. Spazi dedicati agli atleti e una vasta gamma di servizi completano il layout interno dell’Arena. Per i fortunati spettatori, sono previsti due livelli di sedute sopra il parterre, diverse sale lounge e esclusive Sky box. Per garantire il massimo comfort, gli spazi di ingresso ospiteranno anche aree ristoro. Inoltre, un ampio parcheggio con 2.750 posti auto sarà situato nella parte settentrionale dell’area. 

La sostenibilità alla base del nuovo impianto 

Ma l’Arena Santa Giulia non è solo uno capolavoro estetico. L’efficienza energetica è una priorità nella progettazione di questa magnifica struttura. La copertura dell’Arena sarà dotata di pannelli fotovoltaici, contribuendo così alla sostenibilità ambientale. Misure per ridurre le emissioni di anidride carbonica sono state vagliate, anche se non ancora specificate in dettaglio in questa fase preliminare. Nonostante scadenze molto strette, il cronoprogramma del progetto mira a completare l’Arena entro il 2025. I lavori di sviluppo del progetto proseguiranno senza indugi, mentre l’area verrà consegnata in autunno, con la bonifica completa. I lavori sono già iniziati a maggio di quest’anno. La multinazionale tedesca CTS Eventim Group, proprietaria dell’Arena, garantisce la consegna entro la seconda metà del 2025 nonostante gli aumenti dei costi dei materiali e della manodopera. Il costo finale, quindi, potrebbe alzarsi da 180 a 270 milioni di euro. 

L’impatto sul bilancio di Milano Cortina 2026 

Il progetto per la nuova Arena Santa Giulia aggiunge un capitolo rilevante al panorama delle nuove infrastrutture olimpiche a Milano. Il Villaggio Olimpico, che sarà costruito nel sud-ovest dell’area di 190.000 mq precedentemente occupata dalla stazione ferroviaria di Porta Romana, rappresenta un’altra importante novità.

In breve

FantaMunicipio #38: mai come quest’anno Milano da numero uno, vince il Municipio 1

In una agguerrita edizione del FantaMunicipio è il Municipio 1, quello del centro storico, guidato dal presidente Mattia Abdu...